Badelj, asta europea?

Come vi avevamo informati, su Badelj c’è da tempo lo Zenit San Pietroburgo, che offrirebbe al giocatore un quadriennale a 3 mln più bonus. C’è l’intesa con l’agente del croato, Lucci, ma la disponibilità a trasferirsi in Russia del giocatore manca ancora. Ogni risposta doveva essere recapitata dopo il mondiale. Ora ci siamo, anche se il rammarico di non essere salito sul tetto del mondo con la sua Croazia farà slittare di qualche giorno il tanto atteso sì. Sì che era quasi scontato dal momento che lo Zenit era l’unica pretendente. Tuttavia, c’è chi ha giocato diversamente ed ha atteso la fine del mondiale per palesarsi: trattasi del Lione.

Tentazione Champions

Il Lione di Genesio necessita di un centrocampista. Badelj potrebbe fare al caso loro, anche se lo stipendio offerto dalo Zenit è difficile da pareggiare. Tuttavia, il quinto posto dei russi raggiunto quest’anno in campionato vieta al club di San Pietroburgo di accedere alla Champions, cosa che, al contrario, è possibile ai francesi grazie al terzo piazzamento*. Da una parta un lauto stipendio, dall’altra la gloria di giocare la Champions League. Sembra arrivato ad un bivio il croato, a meno che non si aggiunga anche una terza pista. La sua risposta è attesa a breve, ma più passa il tempo più potrebbero inserirsi nuovi club e lo Zenit, al momento in vantaggio, può essere superata nella corsa a Badelj.

  • *La Francia, come la Russia, ammette solo le prime due della classifica in Champions. Il Lione, arrivato terzo, avrebbe dovuto giocare i preliminari, ma essendo la vincitrice dell’EL già qualificata, il club francese è ammessodi diritto.

 

a cura di Matteo Tombolini (@MatteoTomb)

PER TUTTE LE NEWS E AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI