Tra le sorprese di questa Serie A entrano prepotentemente di diritto i due attaccanti che, insieme a CR7, stanno segnando di più: Duvan Zapata e Krzysztof Piątek.

31 gol in due, 16 per il colombiano atalantino e 15 per il classe ’95 rossonero. Questa sera alle 20.30 si troveranno l’uno contro l’altro all’Atleti Azzurri d’Italia per una sfida che profuma di Champions League, una competizioni che a Bergamo non è mai arrivata e che a Milano, sponda rossonera, manca ormai da troppi anni.

Per l’attaccante colombiano ex Sampdoria, i tre gol in Europa League e i due in Coppa Italia, fanno schizzare il bottino reti a quota 21 in 31 partite con una media di un gol ogni 103 minuti giocati. Pazzesco! Ancor più pazzesco è però il suo stato di forma. Zapata è infatti reduce dalla clamorosa striscia di 15 gol nelle ultime 10 partite e da una doppietta in Coppa Italia contro la Juventus nel netto 3-0 di Bergamo.

Piątek, grazie soprattutto agli 8 gol in 3 partite di Coppa Italia, ha collezionato fino ad ora 23 gol in 25 presenze totali. Siamo alla fenomenale media di un gol ogni 88 minuti! Il suo impatto in rossonero è stato devastante: 4 gol in 4 partite. Tra le vittime di questo inizio ci sono tra l’altro ottime squadre come Napoli (doppietta) e Roma.

Gasperini e Gattuso si sfideranno dunque questa sera in una gara che può valere più di una stagione. Portare per la prima volta l’Atalanta in Champions sarebbe un successo colossale per la squadra bergamasca e per l’allenatore ex Inter e Genoa. Allo stesso tempo per Gattuso e per il Milan, tornare a disputare la massima competizione europea significherebbe dar continuità a quel processo di crescita che mira a far tornare i rossoneri nell’elitè mondiale. Necessaria a questo fine è la partecipazione costante in Champions League.

Gianmarco Ricci (@RicciGianm)