Il Torino è ancora alle con la ricerca di un vice Belotti, e perché no, anche di un attaccante che possa, in alternativa, sostiuirlo o affiancarlo, viste le prestazioni non esaltanti del nazionale italiano. Dopo che Urbano Cairo ha bocciato Pazzini per l’età anagrafica, si pensa alla politica verde, ai giovani che possano rendere anche sotto il profilo economico.

Ljajic, Niang e Sadiq non sono stati all’altezza, anzi, l’ex Roma tornerà presumibilmente a gennaio nella capitale. Per gli altri due, invece, si parla di bocciatura sul campo più vistosa, ma al momento la rosa in attacco è molto stretta e Mihajlovic non può fare a meno dei due giocatori.

Allora, può tornare in auge il nome di Falcinelli, il classe ’91 del Sassuolo, 17 partite e 2 gol finora realizzati. Come punta di riferimento Falcinelli non ha brillato, così come l’esterno Berardi. I due sono stati eclissati dall’estro di Politano e dai gol di Matri, pochissimi spezzoni di partita, ma già 3 reti, tutte pesantissime.

Il Torino offre ai neroverdi 7-8 mln subito e cash, mentre il Sassuolo fa muro sul prezzo e chiede 10 mln. Tuttavia la volontà di cedere il giocatore c’è e si potrà trattare sul prezzo, magari arrivare a metà strada, a 9 mln o a 8 più 1 di bonus.

a cura di Matteo Tombolini (@MatteoTomb)

PER TUTTE LE NEWS E AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI