Walter Mazzarri ha letteralmente cambiato faccia al Torino: nuovo assetto tattico, nuova considerazione nei confronti dei giocatori e clima ritrovato. In molti hanno trovato continuità nelle prestazioni e adesso non vogliono lasciare la città piemontese. Uno dei tanti è sicuramente Adem Ljajic, che in un’intervista a La Gazzetta dello Sport ha messo in chiaro quali sono i suoi obiettivi per il futuro, che sarà a tinte granata. “Il mio presente è il Torino, stesso discorso per il futuro. Sono felice e con Mazzarri va alla grande: non ho intenzione di andarmene. Abbiamo l’obiettivo di raggiungere l’Europa, è sempre così da quando sono arrivato e il prossimo anno ci riproveremo ancora.”

“Sono cambiato, ho messo la testa a posto”

L’attaccante serbo ha sempre avuto rapporti di amore e odio con i suoi allenatori: Mihajlović lo amava, ma allo stesso tempo lo bastonava di continuo e il rapporto fra i due non è più tornato ad essere quello dei primi anni in Italia di Ljajic, quando alla Fiorentina fu proprio l’ex Lazio ed Inter a farlo esordire con i grandi. Stesso dicasi con Delio Rossi, con il rapporto fra i due che finì a mani in faccia nella partita tra Fiorentina e Novara, quando lo stesso Rossi sostituì il suo attaccante prima della fine del primo tempo. Adesso però è cambiato tutto, come confermato dallo stesso numero 10 granata. “L’Adem di oggi è diverso, da tempo ho messo la testa a posto, potete stare tranquilli. Ammetto che c’è stato un periodo in cui non giravo, sia fisicamente che psicologicamente. Il problema probabilmente era la testa e si notava anche in campo. Ora però potete stare tranquilli: l’ho messa a posto! Merito è anche di Mazzarri. Non lo scopriamo di certo ora. Ha portato le proprie idee di calcio subentrando, non è semplice. Nella prossima stagione partiremo insieme dall’inizio e questo sarà di grande aiuto.”

“Futuro? Non c’è motivo per lasciare Torino”

Per quanto riguarda il futuro, mai come quest’anno Ljajic sembra convinto di quello che succederà dopo il Mondiale“Non c’è alcun motivo per pensare che io me ne vada. Ho un contratto di altri due anni, sto bene. Se poi dovessero arrivare offerte concrete se ne parlerà con la società in maniera tranquilla.”

Ljajic è pronto a stupire in maglia granata: Mazzarri è pronto a godersi il suo attaccante.

Gabriele Burini (@gabrieleburini)

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI