Il Torino di Walter Mazzarri vola verso le zone nobili della classifica e adesso l’Europa League è tutto fuorché impossibile. I granata, con la vittoria di Frosinone, si sono portati al quinto posto in classifica, al pari di Atalanta Roma, anche se i giallorossi saranno impegnati questa sera nel posticipo contro l’Empoli. Il successo di ieri sul campo dei Ciociari è stato il terzo di fila per i ragazzi di Mazzarri, dopo le vittorie contro Atalanta Chievo, ma l’aver riportato punti nella complicata trasferta laziale ha significato centrare il settimo risultato utile consecutivo (il Toro non perde dal 3-2 subito sul campo della Roma il 19 gennaio).

Mazzarri ha il merito di aver dato continuità ad una squadra costruita bene in estate dal direttore sportivo Petrachi, ed adesso per i granata sarà fondamentale continuare sulla strada imboccata al rientro dalla sosta invernale. La prossima gara contro il Bologna potrebbe già rivelarsi decisiva per un allungo sulle dirette concorrenti, che eccezion fatta per l’Atalanta, saranno tutte impegnate in campi ostici. La sosta poi servirà per recuperare energie preziose in vista del forcing che vedrà il Toro impegnato con FiorentinaSampdoria Parma, tre sfide che diranno ai tifosi granata se il sogno europeo sarà ancora alla portata.

Continuità che sarà la chiave per centrare l’Europa anche secondo il presidente Urbano Cairo, che ha così parlato ai microfoni de La Gazzetta dello Sport: “Sono molto contento della risposta avuta dalla squadra, ma dobbiamo proseguire su questa strada. Benissimo i tre punti con l’Atalanta, molto bene i successi con il Chievo e quello di ieri a Frosinone. Ma ciò che conta di più è dare continuità: mi aspetto dalla squadra la risposta finale con il Bologna per porre la ciliegina sulla torta a un ciclo positivo prima della sosta. Sarà un avversario molto difficile, ieri ha vinto e si è ringalluzzito. Ci sarà Mihajlovic, che avrà le sue motivazioni per fare bene, e sono sicuro che verrà a Torino per fare una grande partita. Dobbiamo prenderla molto ma molto seriamente. Dobbiamo continuare un periodo positivo con una prestazione di altissimo livello. Se non fosse così, vanificheremo tutto.”

A cura di Gabriele Burini (@gabrieleburini)