Non avete potuto seguire tutte le partite della Serie A? Volete confrontarvi con il nostro metro di giudizio? Oppure, semplicemente, vorreste avere un quadro generale di ogni giornata della serie A? Allora questa rubrica fa davvero per voi!

Una rubrica contenente quelli che, secondo me, sono stati i TOP e FLOP di ogni giornata di Serie A. Proporrò due rose: una con i migliori ed una con i peggiori. Da queste, poi, prenderò i miei personali 3 migliori e 3 peggiori giocatori della giornata e darò una motivazione. ( (N.B. Le mie decisioni saranno del tutto soggettive, a prescindere dalla vittoria o meno della squadra del giocatore. Una prestazione da 5 da parte di un giocatore, in una vittoria netta, mi porterà a considerarlo come papabile flop. Stessa cosa se parliamo di possibile top).

TOP 11

Una giornata piena di reti e di squadre favorite che, quasi sempre, hanno portato a casa il risultato. Si va dalle grandissime parate di Silvestri alla prestazione solida e rocciosa di Kessiè e Veretout. Per non dimenticare, poi, le tante belle reti segnate, con Caldirola, Mertens  e così via. Curiosi dei top 3? Scopriamoli subito!

 

3. Franck Kessié

Che partita del giovane centrocampista del Milan. Franck Kessiè spaziava dappertutto, lottando con gli attaccanti del Crotone e fornendo un’ottima prestazione anche in fase di possesso palla ( quasi il 90% di passaggi riusciti ). In più, gli viene consegnato allo scadere del primo tempo la palla del possibile vantaggio. È sì su rigore, ma sono momenti importanti ( Vedendo anche la difficoltà del Milan nel segnare poco prima, ndr. ). Freddo e con potenza, piazza il pallone al lato opposto del portiere e segna. 

Voto: 7.5. #Onnipresente

 

2. Luca Caldirola

Benevento sotto di due reti e partita che sembrava quasi congelata. Il ‘’ quasi ‘’ è d’obbligo, visto come sia andata a finire. Ed è proprio Luca Caldirola, autore di ben due reti, a smentire quella che sembrava essere quasi una formalità per la Sampdoria. Il primo goal del capitano, su errore di Tonelli, è un tiro al volo preciso ed alla destra di Audero, come un vero centravanti farebbe. Il secondo, invece, arriva con un bellissimo colpo di testa, ancora su calcio d’angolo. Un 2-2 firmato Luca Caldirola, poi trasformato in 2-3 per il Benevento grazie a Letizia. La sorpresa? Beh, qualora non lo sapeste, Luca Caldirola è un difensore centrale!

Voto: 8. #L’haripresaCaldirola

 

1. Dries Mertens

La prestazione del Napoli di Rino Gattuso è stata fantastica. Lozano ha fatto doppietta; Zielinski ha fatto 1 goal ed 1 assist, con un’azione da Fifa; Osimhen si porta a casa un assist. Chi manca? Proprio lui, il giocatore che per me rappresenta al meglio questa partita e prestazione: DRIES MERTENS. Provato come trequartista del 4231 di Gattuso, Il Belga porta a casa 1 goal, 2 assists ed una vittoria che sa quasi di amichevole. È lui che fornisce gli assists a Lozano ed è sempre lui il giocatore che chiude la partita fin da subito. 

Voto: 8.5. #Superbe

 

FLOP 11

Dopo aver dato un’occhiata ai miei migliori 11, ora passiamo agli 11 peggiori. Quelli che, secondo me, hanno giocato male, deciso la partita in negativo oppure fornito una prestazione di molto al di sotto delle aspettative. Ecco la mia Flop 11 di questa giornata:

Se prima abbiamo visto difensori a segno, centrocampisti onnipresenti ed attaccanti ispirati, ora ci ritroviamo in una situazione capovolta: espulsioni inutili, errori davanti alla porta ed incomprensioni difensive. Tre giocatori non mi hanno convinto del tutto e, a mio modo di vedere, fanno parte dei peggiori di questa giornata. Scopriamo chi:

 

3. Christian Eriksen

Quasi a sorpresa, Conte decide di schierare il Danese fra i titolari, aspettandosi dal giocatore una prestazione di livello. Una prestazione che avrebbe potuto smentire tutti e tranquillizzare maggiormente il giocatore. La sua partita è cupa: poco presente in campo, più impreciso del solito e non determinante. Sostituito al 64’, l’Inter cambia faccia e ribalta la partita.

Voto: 5.5. #Fumoso

 

2. Luca Pellegrini

Mandato inaspettatamente in prestito dalla Juventus al Genoa, Luca Pellegrini si ritrova dinanzi un Napoli straordinario che lo mette molto in difficoltà. Diversi errori di copertura per il laterale Italiano: prima sul goal di Lozano ( dimenticandosi del giocatore ); poi, con il mancato piazzamento in difesa mentre il Napoli attacca e va vicino al goal con Lozano; infine. l’errore su Di Lorenzo nella marcatura aerea. Insomma, giornata NO per Pellegrini e Genoa.

Voto: 5-. #Estraneo

 

1. Edin Dzeko

A mio modesto parere, il peggiore della giornata 2 di Serie A è lui: Edin Dzeko. Con una Juventus in difficoltà ed un centrocampo che soffre, l’attaccante Bosniaco era chiamato a fare una prestazione quanto meno sufficiente per poter guadagnare anche una possibile vittoria. Sbaglia diverse giocate ma una è davvero grave: da solo dinanzi al portiere, calciando col mancino clamorosamente sul palo esterno. Dopo esser stato ad un passo dalla Juventus, registra una brutta prestazione proprio contro i Bianconeri.

Voto: 4.5. #Bocciato

Si conclude qui la rubrica TOP&FLOP della seconda giornata di Serie A. Prossimo appuntamento alla giornata successiva, con tante belle partite e grandi match.