Non avete potuto seguire tutte le partite della Serie A? Volete confrontarvi con il nostro metro di giudizio? Oppure, semplicemente, vorreste avere un quadro generale di ogni giornata della serie A? Allora questa rubrica fa davvero per voi!

Continua l’appuntamento settimanale riguardante la Serie A e quelli che sono stati, secondo me, i migliori ed i peggiori giocatori della giornata. Se avete perso la giornata precedente e volete dare un’occhiata, cliccate qui. E, scusandomi per il ritardo, cominciamo subito!

TOP 11:

 

La ” Giornata dei marcatori ”, come possiamo dedurre anche dal modulo che ho scelto. Ma è stata anche una giornata ricca di risultati pazzeschi e sorprendenti: Dal Napoli dirompente che annulla le tattiche di Gasperini e stravince ad una Sampdoria che approfitta delle assenze Laziali e diverte; da una Juventus poco brillante e fermata dal Crotone ad un Milan che, riconfermando la propria striscia positiva, si aggiudica un derby che sa quasi di trofeo sul campo. Ma quali saranno stati i veri top 3 di questa giornata mozzafiato? Scopriamolo subito:

 

3. GIOVANNI SIMEONE

Fece parte della mia personale #Flop11 della seconda giornata di Serie A, ora viene premiato salendo sul podio dei migliori 3. Non solo: con il suo ultimo goal al 73esimo, sigla una doppietta e permette al Cagliari di vincere in casa del Torino ( prima vittoria in questa stagione, se vogliamo maggiormente impreziosire quanto fatto da Cholito ). Prima, segna con freddezza in area su errore della difesa del Torino; poi, volendo rispondere al Gallo, approfitta dell’errore di Sirigu e chiude la partita.

Voto: 7.5. #PROFITTATORE

 

2. HIRVING LOZANO

La scelta dell’immagine non è casuale: quando ho visto la partita del Napoli, ho anche notato come si divertisse in campo ” El Chucky ” e sorridesse, trasmettendo ancora più allegria e voglia di impegnarsi ai ragazzi di Gattuso. È un grande Napoli quello visto contro l’Atalanta e, quella vittoria, passa anche dalla grande prestazione di Lozano: Doppietta, tiri in porta, corse sulla fascia e tanto sacrificio.

Voto: 8. #ALLEGRIA

 

1. ZLATAN IBRAHIMOVIC

Il migliore di questa rubrica è lui: Zlatan Ibrahimovic. Può avere 39 anni e sbagliare anche un rigore, ma solo lui sa come ribaltare il tutto e smentire tutti sul campo. Segna una doppietta che, per i milanisti, sa tanto e porta ad una vittoria che arriva in un momento importantissimo. Lui voleva esserci e tutti noi, tifosi e/o milanisti, volevamo rivederlo.

Voto: 8. #IMMORTALE

 

E, dopo esserci divertiti con i top, diamo un’occhiata ai flop di questa giornata.

Flop11:

E questi i 3 peggiori della giornata:

3. MARTIN CACERES

Caceres e Fiorentina cadono, dopo un inizio che sembrava promettente ed in grado di portare un ottimo risultato in casa dello Spezia. Infatti, dopo due reti di vantaggio procurate da Biraghi ( goal ed assist ), la Fiorentina cala a picco. Diversi errori di copertura e di lettura difensiva, oltre al grave errore di controllo del pallone proprio di Caceres ( Verde ne approfitta e segna il goal della rimonta ).

Voto: 5. #PASTICCIONE

 

2. LORENZO MONTIPò

Montipò è un po’ il simbolo della sconfitta che ha subito il Benevento contro la Roma. Ero indeciso se mettere lui od un difensore, ma ho voluto dare un voto leggermente inferiore al portiere sia per il numero di reti subito che per l’errore in uscita su Pedro. La difesa del Benevento, dal canto suo, è apparsa troppo larga in alcuni casi, quasi come se avesse sottovalutato la Roma.

Voto: 4.5. #BUCATO.

 

1. JASMIN KURTIC

A parità di punteggio con Montipò, ho scelto Kurtic come mio personale flop della giornata perchè, oltre a non aver brillato singolarmente, ha macchiato maggiormente la propria prestazione con un errore a centrocampo che, con un contropiede, porta al vantaggio dell’Udinese ( vittoria totale per 3-2 sul Parma ).

Voto: 4.5. #DECISIVO

Termina qui la rubrica dei Top&Flop della quarta giornata di Serie A. Al prossimo appuntamento!