Non avete potuto seguire tutte le partite della Serie A? Volete confrontarvi con il nostro metro di giudizio? Oppure, semplicemente, vorreste avere un quadro generale di ogni giornata della serie A? Allora questa rubrica fa davvero per voi!

Continua l’appuntamento settimanale riguardante la Serie A e quella che è stata, per me, la squadra della settimana ( formata dai giocatori migliori e peggiori ). Sceglierò, poi, ” the 3 best players ” e ” the 3 worst players ”, dando un’occhiata ai 3 veri top e flop in assoluto della giornata. Seguirà anche un breve riepilogo delle partite, vedendo le ” certezze ” e le ” sorprese ” del turno. Se avete perso la giornata precedente e volete dare un’occhiata, cliccate QUI.

 

RIEPILOGO DELLA GIORNATA: LE CERTEZZE…

 

I Giallorossi di Fonseca vincono ancora, battendo il Torino di Giampaolo. La partita si mette subito sui giusti binari per la Roma, grazie ad un rosso che fa sorgere dubbi ma che manda Singo negli spogliatoi. Prima Mkhitaryan, poi Veretout ed infine Pellegrini segnano e chiudono la partita. Il ” gallo ” Belotti prova a riaprirla al 73esimo ma è troppo tardi: 3-1. Anche la vittoria dell’Inter deve rientrare fra le ” certezze ”, dopo il fallimento in Europa. E, seppur non creando molto, riesce ad esser cinica sul dischetto con Lukaku: 1-0. Pareggia ancora il Parma, questa volta con il Cagliari. I due attacchi si annullano e le due difese resistono: 0-0. Così come l’Udinese contro il Crotone, anche se qui il Crotone è stato maggiormente bravo a difendersi ed a tenere il risultato.

 

E LE SORPRESE…

Pareggia la Lazio, nonostante le tante occasioni buttate. Dopo il vantaggio con il bellissimo goal di Immobile, subiscono il pareggio di Schiattarella ( anche meritato per come ha giocato il Benevento ). Dopodichè, nulla cosmico: 1-1. Come il risultato della Juventus contro l’Atalanta: male Cristiano Ronaldo, sbagliando un rigore e non facendosi vedere molto. La Sampdoria, invece, batte a sorpresa l’Hellas Verona, fermando la loro scia di risultati positivi e confermando la propria. Dopo il vantaggio di 2 reti, subiscono un rigore al 70esimo, finalizzato da Zaccarii. Con il rosso di Barak, poi, si chiude il match: 2-1.

 

… Non sono mica poche!

Anche lo Spezia pareggia, buttando 3 potenziali punti, contro il Bologna: dopo la bella doppietta di Nzola, Il Bologna si accende ed è incontenibile: rimonta di 2 reti gli avversari e riesce anche a guadagnare un rigore nel finale ( sbagliato, però , dal protagonista del match ): 2-2. La Fiorentina torna al goal contro il Sassuolo e porta a casa il pareggio: tutto sommato, dopo un inizio disastroso, è anche andata più volte vicino al goal del vantaggio, soprattutto con Ribery ( dribbling bellissimo ma becca la traversa all’ultimo ): 1-1. Chiudiamo, infine, con il Milan: i Rossoneri riescono prima a pareggiare il goal di Destro, con botta da fuori di Calabria, e poi a pareggiare la sua doppietta, grazie al goal di Kalulu. Il Francese, all’esordio in campionato come titolare, commette un errore nella marcatura su Destro ma poi si riscatta col goal del pareggio. Termina, poi, 2-2.

 

Passiamo, adesso, ai singoli della giornata.

The 3 best:

3. M’BALA NZOLA

Non c’è nulla da fare: quando Italiano schiera Nzola fra i titolari della sua squadra, lo Spezia cambia il proprio volto e diventa pericolosissima assieme a Gyasi. Segna una doppietta che sembra chiudere la partita, ma il Bologna non demorde e Barrow gli risponde con goal ed assist. Avrei potuto mettere lui fra i 3 migliori, però ha sbagliato il rigore nel finale che avrebbe potuto cambiare tutto.

Voto: 7,5. #Imprescindibile

 

2. ALEX CORDAZ

Ancora una volta tra i migliori della settimana, come accaduto la settimana scorsa. Stavolta, però, è riuscito ad entrare anche fra i migliori 3, con una prestazione superlativa contro l’Udinese. La squadra di casa, infatti, ha provato in tutti i modi a strappare la vittoria al Crotone, ma gli avversari hanno tenuto bene la palla e Cordaz ha più volte salvato il risultato. Una prestazione che vale a tutti gli effetti 1 punto.

Voto: 8. #Saracinesca

 

1. MATTIA DESTRO

Prova di sostanza per il centravanti del Genoa. Incontra il Milan come EX del match e non smentisce il termine: sul primo goal, sfugge alla difesa rossonera e segna su ribattuta del portiere Donnarumma. Poi, su marcatura errata di Kalulu, ne approfitta e segna di testa. La sua doppietta, di astuzia e freddezza, permette al Genoa di prendere un punto d’oro ed al giocatore di diventare il migliore della giornata.

Voto: 8. #LaLeggeDell’Ex

 

Passiamo ai flop:

 

The 3 worst:

3. ANTE REBIC

È un momento molto delicato per l’attaccante Croato del Milan. L’assenza di Ibrahimovic, infatti, non solo ha danneggiato la squadra ma il rendimento di molti singoli, fra i quali proprio Ante. Schierato come ” punta ” contro il Genoa, riesce poche volte ad incidere nella partita o a fare giocate degne del ruolo nel quale si trova. Solo una volta, probabilmente stancatosi di esser servito poco, decide di prendere il pallone e scartarli tutta la difesa, sbagliando però a tu per tu col portiere. Esce al 53esimo.

Voto: 5. #FuoriRuolo

 

2. CRISTIANO RONALDO

La sua presenza su questo podio è pesante, quasi quanto il rigore da lui sbagliato contro l’Atalanta. Andando oltre il rigore, visto che può succedere a tutti i coraggiosi di sbagliarlo, anche quella di Cristiano ( come quella di Rebic ) è stata una prestazione molto cupa, creando poco la differenza in campo se non con qualche passaggio. La differenza col Croato è che da lui ci si aspetterebbe molto di più, anche un goal inventato dal nulla che possa risolvere il match.

Voto: 5-. #CristiaNO

 

1. DANILO

È da un paio di partite che Danilo e la difesa del Bologna lasciano un po’ a desiderare. È vero che la squadra ha saputo rimontare il risultato a favore dello Spezia. Ma, è anche vero che i primi due goal sono arrivati su errori abbastanza gravi. Danilo sbaglia più volte alcuni interventi, come sul primo goal di Nzola. Poi, sulla doppietta del Francese, è in ritardo e lascia Nzola a porta vuota. Ancora una volta, fra i miei peggiori della giornata.

Voto: 4,5. #AncoraMale

Termina qui l’analisi sulla dodicesima giornata di Serie A. Cosa ne pensate? Fateci sapere la vostra con un commento. Al prossimo appuntamento!