La Uefa ha reso nota oggi sul proprio sito web la formazione ideale del 2015. A votarla, gli utenti del portale della stessa Uefa, chiamati a scegliere tra i big delle squadre protagoniste dell’ultima annata di calcio europeo.

Italiani, manco a dirlo, non ce ne sono. L’unico a giocare nella nostra Serie A è Paul Pogba, uno dei simboli della Juventus capace di giungere fino in finale, salvo capitolare davanti al Barcellona dei record, e uomo mercato tra i più ricercati al mondo, con valutazioni che spesso superano le otto cifre.

pogba1

In porta figura Manuel Neuer, che l’anno scorso riuscì a comparire da terzo incomodo tra Messi e Ronaldo alla finale per il Pallone d’Oro, leader indiscusso del Bayern e, tra i pali, il migliore al mondo. Difesa con i blaugrana Dani Alves e Pique, il madridista Sergio Ramos e il monegasco Alaba. In mezzo, oltre a Pogba, il capitano del Barça Iniesta e James Rodriguez del Real. Attacco stellare tra finalisti per il Pallone d’Oro, con il solo Ronaldo ad affiancare l’avanguardia di Luis Enrique, ossia Messi e Neymar.

Per la Juventus, quindi, è senza dubbio un punto a favore riuscire a piazzare un giocatore tra i colossi del firmamento europeo: il Barcellona campione di tutto ne ha 5, il Real Madrid 3, e il Bayern Monaco (prossimo avversario dei bianconeri in Champions) ne conta 2.

Tra i giocatori, il più votato in assoluto è stato Leo Messi, davanti ad Alaba e Iniesta. Per CR7 è un record: nessuno prima di lui aveva mai fatto parte della Top 11 Uefa per dieci anni. Tra le squadre, prima il Barcellona, davanti a Real, Bayern, Juventus e Machester United. L’iniziativa ha permesso all’esecutivo guidato da Michel Platini di raccogliere 100.000 euro, da destinare alla Croce Rossa Internazionale per favorire la riabilitazione delle vittime delle mine in Afghanistan.