Continua l’indagine della Fifa sul tesseramento di calciatori minorenni. Secondo la BBC, a finire sotto la lente d’ingrandimento questa volta è il Manchester City, reo di aver tesserato illegalmente Khaldoon Al Mubarak.

Già lo scorso maggio il City era stato punito dalla Football Association con una multa di 300mila sterline per aver contattato i genitori di due giovani calciatori tesserati con altre squadre. Adesso i Citizens rischiano di avere il mercato bloccato per le prossime sessioni.

Stessa punizione che potrebbe toccare al Chelsea come già anticipatovi ieri. L’indagine è appena cominciata, ma il calcio inglese trema.

Gabriele Burini (@burini32)

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI