Una serata indimenticabile, risultato netto contro la rivale più accreditata per la lotta Scudetto, tifosi in festa e società orgogliosa del proprio operato. Di colpo la doccia fredda: Beppe Marotta saluta la Juventus nel dopo gara, annunciando che il suo nome non sarà tra i papabili per ricoprire il ruolo di Amministratore Delegato.

Scelta consensuale, afferma Marotta, aggiungendo di rimanere a capo dell’area tecnica fino a confronto col presidente Agnelli. Un palliativo per quei tifosi che alla figura dell’ormai ex A.D. si erano affezionati, subito smorzato da quel “La Juve rimarrà per sempre nel mio cuore” che non lascia spazio ad ulteriori interpretazioni.

Come riportato dal Corriere della Sera, la separazione non è affatto condivisa ma nasce da un duro scontro tra il dirigente ed Andrea Agnelli: Non c’è più sintonia col presidente, sono dispiaciuto. La decisione è stata presa, ora deve essere comunicata. Il mio nome già non compare più nella lista dei consiglieri di amministrazione del club”. Queste le parole di Marotta, intercettato nella mattinata di ieri al centro di Torino, mentre forniva queste anticipazioni clamorose ad alcuni dirigenti del Napoli, i quali, secondo indiscrezioni rivelate dallo stesso quotidiano, avrebbero già mosso i primi passi per accaparrarsi l’esperienza e la professionalità di quell’uomo che per ben otto anni ha fatto le fortune della Juventus.

“Fatemi riflettere, fra qualche giorno deciderò cosa fare” rispondeva Marotta, lusingato dalle avances dei partenopei. Di certo c’è che questo inaspettato scenario non sia il preambolo per una candidatura alla presidenza della Federcalcio: “Smentisco categoricamente”.

Chi sarà adesso a ricoprire quell’importante ruolo lasciato libero è un bel dilemma. “Credo sarà Paratici” è ciò che Marotta stesso rivela, ma la rosa di nomi potrebbe comprendere anche una soluzione interna al gruppo Exor o, perchè no, l’arrivo di qualche personalità di caratura internazionale come Zinedine Zidane, il quale andrebbe almeno inizialmente ad affiancare Fabio Paratici nei compiti di Direttore Sportivo. Del ritorno del francese si era discusso in estate, coi media spagnoli assolutamente certi dell’accordo già raggiunto per consentire a Zizou di riabbracciare il bianconero.

a cura di E.Menegatti (@44gattdernesto)