Qual è il modo migliore di avere successo nel calcio? In Italia, negli ultimi anni, sembrerebbe essere la programmazione a lungo termine. Motivo per il quale Suning si è attrezzata e ha già preso appuntamento con la UEFA a Nyon tra il febbraio e il marzo 2017. La dirigenza nerazzurra, infatti, è intenzionata a presentare il progetto sportivo Inter: piano quinquennale per portare la società di Milano ad essere una superpotenza calcistica economicamente sostenibile. I punti cardine del progetto sono due: grandi investimenti su San Siro e grandi investimenti sulla rosa finanziati dall’ingresso in Champions League entro il 2018-2019 (anche se la dirigenza preferirebbe già entro la prossima stagione). E, ultimo ma non ultimo, il consequenziale ingresso di altri sponsor, che garantirebbe introiti tali da poter finanziare un grande mercato.

Ma, come ogni investimento da parte di nuovi partner richiede, è necessario un capitale di partenza. Ecco perché, grazie al pareggio di bilancio previsto per giugno (condizione necessaria per l’attuazione del progetto), la UEFA concederà all’Inter 5 anni di liberi investimenti secondo i dettagli del progetto che sarà presentato, chiedendo il resoconto economico solo alla fine del quinquennio. Solo il tempo ci dirà se sarà efficace, ora possiamo affermare solo una cosa: l’Inter di Suning si configura sempre più come un’azienda, e saranno poi i tifosi a spiegarci se sarà stato un cambiamento positivo o negativo.

Nicola Cavagnetto (@cava_gnetto)

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI