Cristhian Stuani non smette di stupire e vola in cima alla classifica dei cannonieri in Liga

Ogni anno, in Liga (ma anche nel calcio, in generale), si assiste all’esplosione di nuovi talenti e alla rivalutazione delle cosiddette ”meteore”. In questa stagione, poi, (complice anche l’addio di un fuoriclasse come Ronaldo) emergere nel campionato spagnolo è diventato un po’ meno complicato.

Lo ha dimostrato, ad esempio, André Silva, partito alla grande con il suo Siviglia dopo una parentesi deludente con il Milan. Lo sta confermando, adesso, Cristhian Stuani. L’urugayano, infatti, è già a quota 8 gol in Liga, risultando momentaneamente il capocannoniere nelle prime 8 gare. Un risultato eccezionale, che premia una crescita costante del giocatore del Girona (già l’anno scorso aveva realizzato 21 gol).

Con questo score, il classe ’86 non si è lasciato alle spalle solo gente del calibro di Messi e Benzema, ma anche tutti gli altri calciatori d’Europa, visto che attualmente è secondo nella classifica della Scarpa d’oro (ad occupare il primo posto, c’è Piatek: un altro giocatore esploso, ma questa è un’altra storia). Come se non bastasse, tra le sue vittime illustri, c’è anche il Barcellona, al quale a rifilato una doppietta. Niente male, eh?

Alla luce di questi risultati, pertanto, fa sorridere pensare che Stuani, nella sua breve esperienza italiana alla Reggina (stagione 2008/2009), abbia collezionato la bellezza di un gol in 20 presenze.

Che sia stata solo un’annata storta? Non si sa. Di sicuro, l’attaccante si è poi riscattato segnando una valanga di gol (sempre in doppia cifra dopo la stagione in Calabria).

E con questi presupposti, chissà che non possa davvero sognare in grande quest’anno.

A cura di Samuel Giuliani (9Giuliani)