La Spal é tornata in Serie A dopo quasi mezzo secolo ma purtroppo la società ferrarese ha ben presto esaurito i momenti di giubilo a causa della dura realtà del massimo campionato italiano.

10 punti e quartultimo posto in classifica, in coabitazione con il Genoa, sono un bottino troppo poco rassicurante per una società che punta alla permanenza in Serie A. Inoltre le recenti prestazioni degli uomini di Semplici hanno fatto innervosire tifosi e soprattutto il presidente Mattioli che ha messo tutti sul banco degli imputati. A gettare acqua sul fuoco ci ha pensato il direttore sportivo Vagnati che ha deciso di toccare alcuni punti delicati del mondo Spal: prima di tutto la questione Borriello, apparso continuamente fuori forma e poco prolifico in zona goal. Su di lui si sono movimentate le prime voci circa un trasferimento già a gennaio ma “Non può trasferirsi per regolamento nel corso del mercato di gennaio. Le voci sul suo trasferimento sono infondate” ha risposto seccamente il direttore sportivo estense. Vagnati ha confermato anche la posizione di Semplici “Non è mai stato in discussione. Noi dobbiamo pensare a migliorare la squadra. Noi abbiamo a disposizione un grande uomo e un grande tecnico. Siamo tutti in discussione, tutti i giorni perché dobbiamo cercare di migliorarci ogni giorno”. Visto che dopo le ultime sconfitte era apparso a rischio esonero. Ed infine il direttore ha parlato della prossima finestra di mercato: “Vogliamo salvarci e abbiamo fiducia nel gruppo, ma vogliamo rispondere alle necessità del tecnico per raggiungere l’obiettivo.”

La Spal vive un momento di difficoltà ma la società è forte e decisa a puntare sia su Semplici sia sul mercato per poter regalare alla città di Ferrara un sogno chiamato salvezza.

A cura di Filippo Rivani