La nazionale di calcio femminile degli Stati Uniti d’America ha terminato i suoi impegni nella fase a gironi di Rio 2016 con un pareggio 2-2 contro le rivali storiche della Colombia. Una gara segnata da due errori clamorosi di Hope Solo che hnno consentito alle sudamericane di terminare la loro spedizione in Brasile con un punto. Nonostante questo pareggio, la squadra di Jill Ellis ha vinto il Gruppo G trovando ai quarti la Svezia, allenata dall’ex ct Pia Sundhage, terza nel rispettivo girone con quattro punti.
Come previsto, sono state le campionesse in carica a fare la partita e a provare a sbloccare subito il risultato, ma contro ogni aspettativa, sono stati le Los Cafeteros a portarsi in vantaggio. Una punizione che sembrava facile, calciata da Catalina Usme, ha ingannato Hope Solo, che nel tentativo di pararla ha visto la palla scivolarle dalle mani ed entrare in porta. Segnando il suo primo gol Olimpico, Crystal Dunnha pareggiato i conti prima dell’intervallo e nella ripresa la giovane Mallory Pugh ha segnato il gol del 2-1, diventando la giocatrice più giovane a segnare ai Giochi Olimpici per gli Stati Uniti.
Usme pero, si è confermata come l’incubo di Solo allo scadere del match segnando la doppietta con un’altra punizione. Anche in questa occasione Solo ha mancato la palla in uscita, togliendo agli USA l’occasione di vincere il girone a nove punti.

Ringraziamo il nostro partner MLS Soccer Italia.

Seguite il sito
www.mlssocceritalia.com

e anche la pagina Facebook
http://facebook.com/mlssocceritalia.com