Una sfida nelle sfide quella che alle 15 verrà disputata tra SPAL e Verona, due delle tre neopromosse in Serie A, due squadre che si daranno battaglia fino all’ultima giornata per ottenere la salvezza.

La SPAL, a quota dieci punti, è reduce da due sconfitte consecutive – patite contro Roma e Chievo – pronta a rilanciarsi ed incalanarsi nel binario giusto, quel binario che aveva percorso ad inizio stagione, quando nelle prime due giornate raccolse quattro punti importantissimi contro Lazio ed Udinese. Successivamente la squadra di Semplici subì un calo vertiginoso, raccogliendo soltanto un punto nelle otto gare successive. Una vittoria e due pareggi nelle ultime cinque gare hanno riacceso la speranza nei biancazzurri, pronti a fare la voce grossa contro una diretta concorrente come il Verona. Mister Semplici dovrà ancora fare a meno di Meret tra i pali schierando dunque Gomis. In difesa il grande assente sarà Felipe (squalificato) dunque spazio a Salamon, Vicari e Cremonesi. Folto centrocampo composto da Viviani, Schiattarella, Grassi in mezzo con Mattiello e Lazzari lungo le corsie esterne. Confermata invece la coppia d’attacco Paloschi-Borriello.

Il Verona, distanziato da un solo punto dagli spallini, è reduce da un momento ancor più nero, con quattro sconfitte incassate nelle ultime cinque gare. L’unica nota positiva dell’ultimo periodo trascorso dai gialloblu, è la vittoria conquistata sul campo del Sassuolo, la seconda in stagione per l’Hellas. Per cercare di contrastare la SPAL, mister Pecchia si affiderà ad un 4-4-2 schierando Nicolas tra i pali e Caceres, Caracciolo, Ferrari e Fares lungo la linea difensiva. A centrocampo peserà l’assenza di Zuculini, non al meglio delle sue condizioni, dunque spazio a Bessa e Buchel in mezzo supportati da Verde e Romulo sulle fasce. In avanti tornerà Pazzini che nonostante ciò siederà in panchina, lasciando spazio alla coppia Cerci-Valoti. 

SPAL (3-5-2): Gomis; Salamon, Vicari, Cremonesi; Lazzari, Schiattarella, Viviani, Grassi, Mattiello; Borriello, Paloschi.

VERONA (4-4-2): Nicolas; Caceres, Ferrari, Caracciolo, Fares; Romulo, Bessa, Buchel, Verde; Cerci, Valoti.