Ci risiamo, la scorsa stagione di Serie C ci aveva abituato a squadre escluse in corso d’opera, a fallimenti, a punti di penalizzazione in doppia cifra. Questa volta tocca al Pro Piacenza. I calciatori si svincoleranno

Eppure non è una novità sorprendente. Già dal mese di Agosto la situazione in casa Pro Piacenza era drammatica, la fideiussione Finworld non era mai stata regolarizzata. L’esonero nelle settimane scorse di Giuliano Giannichedda era stato solo fumo negli occhi. Il problema non riguardava certo la parte sportiva, bensì la gestione del club.

Impossibile salvare il club, soltanto per ripianare i debiti servirebbero mezzo milione di euro. I calciatori non si alleneranno e contro la Pro Vercelli non scenderanno in campo. Con il mercato alle porte chiederanno lo svincolo, mentre i prestiti faranno rientro alle squadre di appartenenza. Qualora la situazione, come prevedibile, dovesse protrarsi ci sarebbe la radiazione del club con conseguenti ripercussioni su tutto il girone A.

A cura di Lorenzo Giardini