Il decimo turno del Girone B di Serie C regala una grossa sorpresa alla Fermana. La squadra gialloblù conquista meritatamente la testa della classifica dopo aver battuto il Teramo con un netto 2 a 0. Gli uomini di Destro, hanno giocato larga parte del secondo tempo con un uomo in meno. Proprio dopo l’espulsione di Soprano è scattato l’orgoglio dei gialloblù, che ha portato al gol prima Scrosta, autentico eroe di giornata, e poi Zerbo che da fuori area ha battuto Lewandowski con un tiro alla Dybala.

Il patron canarino Maurizio Vecchiola ha partecipato, in serata, alla trasmissione di TVRS “Le Marche nel pallone”. Nei suoi passaggi, ha ribadito la soddisfazione per la straordinaria compattezza della squadra frutto del gran lavoro del “profeta” Flavio Destro. Ha elogiato il lavoro del DG Fabio Massimo Conti e della famiglia Simoni. Ha ribadito ancora una volta la forte vicinanza della Fermana Calcio al neo presidente della FIGC Gabriele Gravina. Insomma un Vecchiola davvero entusiasta dell’ambiente canarino e della straordinaria unità d’intenti tra tutte le componenti in gioco: società, squadra, tifosi. A chi parla di Serie B ? Ha risposto sibillino: ” Penso che a Gennaio si possa fare il punto della situazione, la programmazione è alla base di tutto. Niente voli pindarici”.

Il Pordenone di Tesser reduce dalla prima sconfitta stagionale proprio contro la Fermana, pareggia al Riviera delle Palme e perde momentaneamente il primato. La Ternana travolge il Monza di Berlusconi mentre l’Imolese vince contro il Vicenza e si piazza in terza posizione. Davvero uno straordinario risultato per una neopromossa. Vincono anche Vis Pesaro, Gubbio, Ravenna e Feralpi. Pareggio per il Fano contro l’Albinoleffe.

A cura di Lorenzo Giardini