Prende il via alle 18 il campionato di Serie A e sono subito botti. Di scena c’è la Juventus di Cristiano Ronaldo in casa del Chievo, poi alle 20:45 Lazio-Napoli, anticipo con vista Champions.

Il bilancio per i gialloblù è tragico: contro la Juventus una sola vittoria in 30 partite, era il 17 gennaio 2010 e segnò Sardo il gol decisivo. I bianconeri hanno vinto 9 delle ultime 10 partite, pareggiando soltanto durante il disastroso avvio del 2015 (a Hetemaj rispose Dybala su rigore allo scadere). Favoritissima la Juve ma l’attesa è tutta per il debutto in Italia di CR7, che da solo guadagna tre volte l’intera squadra clivense (30 milioni contro 9,5). La Questura di Verona, per gestire l’enorme afflusso di tifosi verso il Bentegodi, ha schierato anche due unità antiterrorismo.

Il Chievo, con il solo Cesar infortunato, punta sulla migliore formazione, con Stepinski in attacco supportato da Birsa e Giaccherini. Nella Juventus dal primo minuto i nuovi acquisti Bonucci, Cancelo ed Emre Can, con Bernardeschi, Douglas Costa e Dybala a supporto di Ronaldo.

Probabili formazioni

CHIEVO (4-3-2-1): Sorrentino; Cacciatore, Tomovic, Rossettini, Depaoli; Rigoni, Radovanovic, Hetemaj; Birsa, Giaccherini; Stepinski.

JUVENTUS (4-2-3-1): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic; Bernardeschi, Dybala, Douglas Costa; Cristiano Ronaldo.

Ben più equilibrato l’anticipo serale Lazio-Napoli, virtualmente una sfida dal sapore Champions. Il bilancio è di 46 vittorie laziali, 46 pareggi e 54 vittorie partenopee. La scorsa stagione si impose il Napoli in entrambi i match, sempre per 4-1: all’andata vantaggio di De Vrij e rimonta con Koulibaly-Callejon-Mertens-Jorginho (rigore), al ritorno ancora vantaggio di De Vrij dopo 4′ e ancora rimonta con Callejon, aut. Wallace, Mario Rui e Mertens.

La Lazio schiera da subito Acerbi in difesa, poi centrocampo e attacco tipo con Luis Alberto e Immobile. Ancelotti per il suo esordio sulla panchina azzurra sceglie Karnezis in porta al posto del nuovo arrivato Ospina e davanti si affida ad Arek Milik.

Probabili formazioni

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Luis Felipe, Acerbi, Radu; Marusic, Parolo, Badelj, Milinkovic-Savic, Caceres; Luis Alberto; Immobile.

NAPOLI (4-2-3-1): Karnezis; Hysaj, Raul Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Hamsik, Zielinski; Callejon, Insigne; Milik.

Stefano Francescato