Un dato inquietante emerge da uno studio del “Football Observatory” che ha stilato una classifica dei 50 migliori vivai d’Europa. Questo studio considera il numero dei giocatori cresciuti nei settori giovanili di una squadra per almeno 5 anni, che attualmente militano in uno dei primi 5 campionati europei: Serie a, Bundesliga, Barclays Premier League, Ligue 1 e Liga BBVA. Da questo studio è emerso che tra i primi 50 migliori settori giovanili solo 5 sono squadre italiane. Difendono l’onore della nazione i vivai di Atalanta, che si colloca in 9° posizione con 22 giocatori “prodotti”, Inter con 18, Roma 17, Empoli e Milan 14.

Un dato che deve far riflettere soprattutto se si considera che le tre squadre più importanti presenti in questa classifica, Inter-Roma-Milan,nonostante il grande numero di giocatori prodotti, ne presentano pochissimi tra le fila della prima squadra, e che la Juventus vincitrice negli ultimi 3 campionati, ma in costante difficoltà in campo europeo, non è nemmeno presente nelle prime 50.

A dominare la classifica c’è il Barcellona che ha cresciuto 43 giocatori attualmente impiegati nei 5 maggiori campionati, ma in generale è tutto il calcio Spagnolo a dettare legge con 4 squadre tra le prime 7. In totale solo il 9.6% dei giocatori impiegati nella maggiori competizioni è prodotto da squadre italiane, contro il 17.2% di media degli altri campionati.

Dati agghiaccianti che dovranno servire da stimolo alla federazione e a tutto il movimento calcistico nel nostro Paese se vogliamo tornare a competere nelle competizioni europee con i nostri club e in giro per il mondo con la nostra nazionale che per due Campionati del Mondo consecutivi è uscita al girone, senza raggiungere nemmeno gli ottavi di finale.

Investire e credere sui giovani e soprattutto sui giovani italiani, la strada è tracciata ma chi avrà il coraggio di serguirla?

 

Vito Lecce

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.