Prenderà il via oggi l’edizione 2019-2020 della Serie A femminile, la 45esima in assoluto e la seconda organizzato direttamente dalla FIGC. La Juventus bi-campione in carica riuscirà a resistere ancora alla Fiorentina? Chi lotterà per il terzo posto? Che cosa farà la neofita Inter? Le risposte ad alcune di queste domande, all’interno di questa presentazione del torneo…

Nessuna descrizione della foto disponibile.

LE PARTECIPANTI

  • Empoli
  • Fiorentina
  • Florentia
  • Inter
  • Juventus
  • Milan
  • Orobica
  • Pink Bari
  • Roma
  • Sassuolo
  • Tavagnacco
  • Verona

Rimangono ancora 12 le partecipanti a questa edizione della Serie A femminile, nonstante qualche problematica riscontrata sulle partecipazioni: infatti Mozzanica e Valpolicella non sono state in grado di confermare la loro iscrizione, causa la cessione della collaborazione coi club maschili di Atalanta e Chievo Verona rispettivamente. Un duro colpo per il massimo campionato italiano, dopo il successo riscosso quest’estate grazie ai Mondiali. Le due compagini settentrionali sono state sostituite dalle ripescate Pink Bari e Orobica (altra squadra bergamasca).

Da segnalare il ritorno in Serie A dell’Empoli, dopo un anno di “purgatorio” in cadetteria, calssificatosi secondo dietro all’Inter: la squadra capitanata da Baresi è la vera sorpresa di questa stagione, visto l’esordio assoluto in questo livello da quando i nerazzurri hanno acquisito il titolo. Annata da assoluta protagonita quella passata, che ha visto le milanesi concludere il campionato con 21 vittori e solo un pareggio in 22 partite (con 87 gol fatti e appena 12 subiti). Numeri da altra categoria.

Confermate invece le altre: oltre alle già citate Juventus e Fiorentina, rivedremo anche Roma, Milan, Sassuolo, che cercheranno di impensierire le due big, mentre Florentina, Verona e Tavagnacco vorranno confermare quanto di buono mostrato la scorsa stagione.

IL RESOCONTO DEL CALCIOMERCATO

E’ stata un’estate frizzantina questa appena passata visti i tantissimi movimenti sia in entrata che in uscita fra le 12 partecipanti. Sintomo di un movimento che cresce giorno dopo giorno.

Le campionesse in carica si muovono soprattutto in uscita, con le uscita di Ekroth, Sanderson e Nick (poco convincenti la passata stagione) insieme a tanti prestiti delle giovani atlete del vivaio. In entrata arriva la promettente 19enne Staskova dallo Sparta Praga. La Viola non rimasta a guardare ed ha continuato la propria campagna di “internaziolizzazione”: Thorgesen e Jensen sono due giocatrici con una discreta esperienza in campo europeo, mentre Lisa de Vanna può considerarsi a tutti gli effetti una top-player. 35 anni, australiana e un curriculum da inviadiare, può essere considerata un colpo alla “Ribery”, esperto e che alza immediatamente il livello della rosa. Basterà per superare la Juventus?

Il Milan invece rivoluziona la rosa, cedendo i pilastri Giugliano (Roma) e Sabatino (Sassuolo), mentre non riesce a trattanere la mediana brasiliana Thaisa Moreno, trasferitasi al Real Madrid. Queste sono state sostituite da Rinaldi (Florentia, 11 gol lo scorso anno), la colombiana Andrade (Ateltico Nacional) e la norvegese Hovland. Alborghetti invece passa alle cugine dell’Inter, che imitano le concittadine e rinforzano la squadra dei record in Serie B: Tarenzi (Chievo), Marchitelli (Florentia) e la nazionale francese Debever (Guingamp) sono acquisti si spessore per la categoria. Attenzione anche alla giovanissima ex-Mozzanica Colombo: la centrocampista classe 2001 è una delle più talentuose atlete del nostro campionato e potrebbe consacrarsi questa stagione. Abbiamo già citato quello che forse è stato il trasferimento più clamoroso di questa sessione, che riguarda le azzurre: la regista Giugliano è passata alla Roma dopo non aver rinnovato il proprio contratto con il Milan. Sempre le giallorosse si rinforzano con la Hegerberg dal Psg (sorella del Pallone d’Oro in carica) e Andressa Alves dal Barcellona, nazionale brasiliana.

Una mina vagante del campionato può essere il Sassuolo che potrà migliorare il quinto posto dell’anno passato: se davanti è arrivata la Sabatino (17 gol la passata stagione), dietro si è corsi ai ripari con la belga Jaques dalla Fiorentina e la talentuosa Filangeri dalla Florentia. Tanti acquisti poi per il Pink Bari, che avrà il dovere di riscattare una retrocessione (con la talentuosa 22enne Carp ad esempio). Buoni spunti giungono anche da Florentia, Tavagnacco, Empoli e Verona, utili per ottenere posizioni tranquilli in campionato. Orobica purtroppo molto al di sotto delle aspettative, un mercato a dir poco sufficiente.

 

Come finirà dunque questa Serie A Femminile 2019-20? Ai posteri l’ardua sentenza…