Con Lazio-Inter si è archiviato anche il campionato di Serie A. E’ arrivato il momento di stilare il pagellone di fine stagione

Al termine di Lazio-Inter si è archiviato il campionato di Serie A. Quello appena terminato è stato un campionato entusiasmante che ha regalato emozioni fino all’ultima giornata.

 

LE PAGELLE: Ecco le pagelle del campionato di Serie A.

Juventus8. È la squadra più forte del campionato, potrebbe dominare il campionato ma la mancanza di un gioco la penalizza molto. Non era facile gestire il post Madrid ma la squadra l’ha fatto.
Napoli: 8. La squadra allenata da Sarri è andata oltre le proprie possibilità. È mancata nel momento decisivo della stagione.
Roma: 7. Il voto è solo per il campionato. Poteva essere un campionato migliore per i giallorossi, ma alcuni errori di mercato non gli hanno permesso di puntare più in alto.

Inter: 7. I nerazzurri hanno raggiunto l’accesso ai gironi di Champions League, agguantando all’ultimo l’obiettivo stagionale come la società aveva auspicato, non senza un finale al cardiopalma. Poteva essere più semplice, ma il periodo tra Gennaio e Febbraio ha complicato molto la stagione dei nerazzurri

Lazio: 7.5. La squadra di Simone Inzaghi ha fatto un campionato bellissimo. I biancocelesti, però, sono mancati nel momento decisivo della stagione.

Milan: 6. La squadra rossonera non ha raggiunto l’obiettivo Champions League per diversi errori della gestione Montella, ai quali vanno aggiunti diverse scelte errate fatte dalla società.

Atalanta: 8. Ripetersi non era facile, soprattutto nell’anno dell’Europa League. Bravo Gasperini che ha saputo gestire le forze, facendo arrivare la sua squadra al settimo posto.

Fiorentina: 6.5. Reagire a quanto gli è accaduto non sarebbe stato facile per nessuno. I ragazzi di Pioli sono stati bravi farlo, tirando fuori una forza interiore che li ha portati vicini all’ingresso in Europa League.

Torino: 6. La squadra torinese era partita con l’obiettivo di entrare in Europa League ma ha chiuso la stagione terminando a metà classifica, è stato un campionato anonimo per i granata.

Sampdoria: 6. Il voto 6 è la media perfetta tra il bel girone d’andata, dove erano in zona Europa League, e il brutto girone di ritorno che li ha portati al decimo posto.

Sassuolo: 6. Un undicesimo posto che inganna. La squadra di Iachini ha ottenuto la salvezza con due giornate d’anticipo, portando a casa l’obiettivo stagionale

Genoa: 5.5. Il grifone doveva e poteva ambire a qualcosa in più della salvezza.

Chievo: 5. Brutta stagione da parte dei clivensi, i veronesi avevano tutte le possibilità per fare un campionato tranquillo e arrivare a metà classifica

Udinese: 5. Partiti con ben altri obiettivi, si sono ritrovati a doversi salvare all’ultima giornata come una neopromossa qualunque. E’ stata una bruttissima stagione quella dei friulani

Bologna: 5. Stesso voto e stessa motivazione per le sue illustre rivali. La loro rosa gli avrebbe permesso di puntare più in alto, invece hanno deciso di provare l’ebrezza del rischio retrocessione.

Cagliari: 5. Anche per i sardi il voto è identico a quello delle rivali. La rosa non gli concede alibi, potevano e dovevano fare molto meglio.

SPAL: 7.5. Hanno dimostrato con i risultati e con le prestazioni di meritarsi la Serie A

Crotone: 5. Anche quest’anno si sono ritrovati a lottare per non retrocedere, ma questa volta il miracolo non è riuscito.

Verona: 4. Campionato anonimo quello dei veronesi, hanno ampiamente meritato la retrocessione

Benevento: 5.5. I risultati, molto spesso, non hanno rispecchiato quanto i campani hanno fatto vedere in campo. Le streghe avrebbero meritato qualcosa in più.

 

Daniele Stampeggioni

(@DanieleStampeg1)