Per Simone Scuffet si avvicina un nuovo inizio. E’ quasi fatta per il suo passaggio al Kasimpasa, secondo nel campionato turco, in prestito fino a giugno. Lo riporta il Messaggero Veneto, aggiungendo che l’ok dell’Udinese è atteso a breve.

Scuffet, 22 anni, aveva cominciato la stagione come titolare, facendo vedere una sicurezza che non gli apparteneva da anni ormai, quando venne accostato appena diciottenne all’Atletico Madrid, ma preferì restare a Udine. Davide Nicola, arrivato a novembre sulla panchina dell’Udinese, ha però scelto l’argentino Juan Musso, 24 anni, arrivato in estate dal Racing Avellaneda.

E così, dopo aver giocato tutte le prime 9 partite, dallo 0-3 casalingo subito il 20 ottobre dal Napoli Scuffet ha sempre visto le partite dalla panchina. Nicola è disposto a cederlo ma solo in prestito: l’Udinese andrà avanti fino a giugno con due soli portieri (l’attuale terzo è l’italo-brasiliano Nicolas, in prestito dal Verona e ancora a zero minuti), tenendogli il posto per la prossima stagione. Era stato accostato alla Spal, che alla fine ha scelto Viviano, e al Foggia, ma Scuffet vorrebbe giocare stabilmente titolare. E in Turchia potrebbe addirittura giocarsi il passaggio in Champions.

La prorità dell’Udinese, in questa sessione di mercato, è sfoltire. L’arrivo di Stefano Okaka dai “cugini” del Watford ha permesso a Felipe Vizeu di tornare in Brasile. Prelevato per 5 milioni dal Flamengo in estate, è stato girato in prestito annuale al Gremio dopo appena 27 minuti in 5 presenze.

Il giovane attaccante maliano Aly Mallè potrebbe essere girato in prestito agli svizzeri del Grasshoppers, mentre il 20enne Mamadou Coulibaly, centrocampista senegalese la scorsa stagione al Pescara, potrebbe cercare spazio al Carpi.

Stefano Francescato