Domani alle ore 18 al Mapei Stadium il Sassuolo ospita una Juventus ferita e a caccia del ritorno alla vittoria dopo la sconfitta in Coppa Italia e il pareggio casalingo col Parma.

Una settimana per ricaricare le batterie, una settimana per riflettere e lavorare sugli errori commessi in modo da non commetterli più ora che inizia la fase calda e decisiva della stagione: dopo il pareggio casalingo di sabato scorso col Parma, la Juventus è pronta a tornare in campo.

Ad attendere i campioni d’Italia in carica al Mapei Stadium, c’è il Sassuolo di Roberto De Zerbi, un allenatore spesso è riuscito a creare diversi grattacapi ai bianconeri pur affrontandoli sempre con squadre di livello inferiore.

Nella gara d’andata la Juventus si è imposta col punteggio di 2-1 grazie alle prime reti di Cristiano Ronaldo in bianconero, mentre l’ultimo precedente al Mapei, lo scorso anno, è stato deciso dalla tripletta di Paulo Dybala. L’ultima vittoria del Sassuolo risale al 28 ottobre 2015, 1-0 con goal di Sansone: dopo quella sconfitta iniziò l’incredibile rimonta della Juventus sul Napoli, conclusasi con la vittoria del quinto scudetto consecutivo.

Paulo Dybala esulta dopo uno dei suoi tre goal che hanno deciso l’ultimo Sassuolo – Juventus.

QUI SASSUOLO – Assenza importante a centrocampo per De Zerbi, che dovrà rinunciare a Duncan per squalifica. Il tecnico dei neroverdi potrà contare, però, su Magnanelli, il quale ha recuperato in tempi record dal suo infortunio. De Zerbi dovrebbe puntare sul classico 4-3-3 con Lirola, Magnani, l’ex Peluso e Rogerio davanti a Consigli. A centrocampo stringe i denti Sensi che sarà affiancato da Locatelli e da Bourabia. Davanti tridente formato da Berardi, Babacar e Djuricic.

Babacar e Berardi: toccherà a loro guidare l’attacco del Sassuolo.

QUI JUVENTUS – Pochissimi dubbi e scelte quasi obbligate per Max Allegri, che nella consueta conferenza stampa della vigilia ha praticamente svelato gli undici che scenderanno in campo domani. L’emergenza difensiva sta lentamente rientrando: Bonucci e Chiellini saranno nuovamente in gruppo a partire dalla prossima settimana, Barzagli è già tornato a far parte della lista dei convocati e l’unico indisponibile sarà, dunque, Cuadrado. Per il match di domani, invece, toccherà ancora alla coppia Rugani-Caceres guidare la difesa bianconera a protezione di Szczesny; i due terzini saranno De Sciglio e Alex Sandro, entrambi in panchina contro il Parma nella scorsa giornata. In mezzo al campo sicuri della titolarità Pjanic e l’instancabile Matuidi, così come in attacco partiranno dal primo minuto Cristiano Ronaldo e Mario Mandzukic. I due dubbi, a detta dello stesso allenatore bianconero sono strettamente collegati: se dovesse partire dall’inizio Khedira, dentro Bernardeschi, mentre con Bentancur dal primo minuto toccherebbe a Paulo Dybala completare il tridente offensivo. Out Douglas Costa, che sta recuperando dal fastidio muscolare accusato sabato scorso.

Seconda da titolare consecutiva per Martin Caceres, alla sua terza esperienza alla Juventus.

Probabili formazioni:

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Lirola, Magnani, Peluso, Rogerio; Bourabia, Sensi, Locatelli; Berardi, Babacar, Djuricic. All: R. De Zerbi.

Juventus (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Rugani, Caceres, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Dybala, Mandzukic, Ronaldo. All: M. Allegri.

a cura di Marco Mincione (Twitter: @Mincix91)