Quella in corso per il Sassuolo sembrava dovesse essere la stagione della consacrazione e dell’ingresso definitivo nel calcio dei “grandi”, invece fin qui è stata una delle stagioni più difficili da quando i neroverdi sono in serie A. Eppure le premesse erano ottime, in estate sono arrivati tanti giovani preparati, la rosa è stata rinforzata, Berardi ha scelto di rimanere e nel doppio preliminare di Europa League la squadra di Di Francesco ha mostrato un calcio spettacolare, qualificandosi alla fase a gironi senza alcun problema. Sei punti nelle prime due di campionato (anche se poi la partita col Pescara è stata assegnata agli abruzzesi a tavolino) e un roboante 3-0 casalingo rifilato all’ Athletic Bilbao alla prima vera in Europa.

Poi improvvisamente qualcosa si è rotto, soprattutto si è rotto Berardi che, come tutti sappiamo, ancora non è rientrato; e dopo di lui tanti altri infortuni hanno inesorabilmente indebolito la rosa degli emiliani che sono stati costretti spesso anche a far esordire ragazzi della primavera. Arrivano così i primi passi falsi e le prime sconfitte pesanti.

Come spesso succede in questi casi poi, quando l’inerzia è negativa è molto difficile invertirla, soprattutto per una squadra inesperta come il Sassuolo. Oggi gli emiliani sono al quindicesimo posto in campionato e, nonostante l’inizio convincente, sono fuori dall’ Europa League. Il momento sembra però non essere dei più negativi, la vittoria per 3-0 di Domenica scorsa ha ridato fiducia all’ambiente e Di Francesco sta anche recuperando molti uomini ai quali ha dovuto rinunciare per gran parte della stagione.

Ieri Paolo Cannavaro ha provato a scuotere i compagni dopo la sconfitta ininfluente contro il Genk cercando di far capire che l’uscita dall’ Europa può e deve segnare l’inizio di una nuova stagione; ecco le parole del capitano:“Ora tutti dobbiamo concentrarci sul campionato dove siamo indietro, ma si sapeva che l’E.L. ci avrebbe tolto energie, mancano ancora tante partite, abbiamo recuperato gli infortuni e può cominciare la rimonta.

Già l’ impegno di lunedì sera contro la Fiorentina ci darà delle indicazioni importanti riguardo alle ambizioni e alle reali possibilità di rimonta del Sassuolo in questo campionato.

di Andrea Carbonari

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI