Come anticipato da Ferrero ai microfoni di Sportitalia nella giornata di martedì, Emiliano Viviano non sarà più il portiere della Sampdoria. Il numero uno originario di Fiesole ha deciso di interrompere la sua esperienza con il club ligure per accasarsi molto probabilmente allo Sporting Lisbona. Il suo ex allenatore Mihajlovic lo ritiene l’uomo giusto per sostituire Rui Patricio e lo stesso Viviano sembra soddisfatto di vivere una nuova esperienza fuori dall’Italia, dopo quella passata con la maglia dell’Arsenal. Tramontata ormai la possibilità di un’esperienza al Parma.

La Sampdoria sta cercando un sostituto all’altezza per rimpiazzare l’ex portiere di Fiorentina Palermo tra le altre, ed i riflettori del nuovo direttore Sabatini sarebbero finiti su Marco Sportiello.

Vinta la corsa a due con Skorupski

Come riportato la scorsa settimana, per la porta della Sampdoria sarebbe stata corsa a due fra Skorupski e Sportiello. Per il polacco però alla fine l’ha spuntata il Bologna, e così il club del presidente Ferrero ha virato con prepotenza su Sportiello. La Fiorentina aveva un diritto di riscatto fissato  5 milioni, troppi secondo il club viola che avrebbe confermato il suo portiere solo in caso di rinnovo del prestito. Offerta prontamente rifiutata dall’Atalanta, che adesso cederà Sportiello per una cifra fra i 5 e i 6 milioni di euro proprio ai blucerchiati.

Accontentati dunque mister Giampaolo e, soprattutto, il presidente Ferrero che desiderava un portiere esperto per la porta della Sampdoria. Per un fiorentino che parte, un fiorentino che arriva.

Gabriele Burini (@gabrieleburini)

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI