L’infortunio di Edgar Barreto potrebbe costringere Marco Giampaolo a concedere una maglia da titolare a Jakub Jankto, che la Sampdoria è obbligata a riscattare in estate dall’Udinese per 15 milioni e che finora ha trovato pochissimo spazio.

Il centrocampista ceco doveva essere una delle punte di diamante del mercato blucerchiato dopo l’esperienza maturata a Udine, ma dopo il gol contro la Viterbese ad agosto, nel terzo turno di Coppa Italia, è praticamente sparito. La chiave è alla seconda giornata di campionato, quando venne sostituito al 70′ proprio contro l’Udinese (persa 1-0) e fischiato dai suoi ex tifosi. Poi solo mezz’ora contro l’Inter, dieci minuti contro il Cagliari e sette contro la Spal.

E’ dal primo ottobre, oltre due mesi fa, che Jankto non gioca, chiuso dal centrocampo titolare e dalla concorrenza di Linetty. Ma ora arriva la dura trasferta di Roma e, dopo la sosta, il derby della Lanterna. L’infortunio di Barreto, inoltre, potrebbe essere più serio del previsto, lasciando il paraguaiano fuori anche contro Bologna e Lazio, più la Spal in Coppa Italia. Insomma, una serie di occasioni da non perdere.

Jankto ha subito mentalmente l’assenza dal campo – ha ammesso Marco Giampaolo dopo la partita contro il Sassuolo, che l’ex Udinese ha guardato dalla panchina –, ma è una risorsa. Mi aspetto una risposta da grande giocatore, deve mettermi in difficoltà“. A Genova si vocifera di una vera e propria sfuriata del tecnico nei confronti di un ragazzo sempre più svogliato e demoralizzato, arrivato in Liguria con l’aspettativa da titolare fisso e costretto invece a giocarsi il posto con i vari Barreto, Ekdal, Linetty e Praet.

Jankto, 22 anni, è stato portato in Italia dall’Udinese a soli sedici anni dalle giovanili dello Slavia Praga. In bianconero lascia undici reti in 69 presenze (oltre a una stagione in prestito all’Ascoli). A marzo 2017 ha esordito con la Nazionale ceca, fallendo però la qualificazione al Mondiale.

Stefano Francescato