Gabbiadini

Il calciomercato entra nel vivo e a meno di una settimana dalla ripresa del campionato con il girone di ritorno, alcune squadre affrontano i match di Coppa Italia per preparasi al meglio. Nel caso della Samp, sempre tra i club più attivi sul fronte mercato, le entrate potrebbero essere poche, ma mirate. A parlarne è stato il tecnico Giampaolo alla vigilia della sfida di Coppa Italia contro i rossoneri:

Quando si gioca dopo la sosta c’è sempre l’incognita, bisogna verificare quello che avevi lasciato, ma la squadra si è allenata bene.
La Coppa un’esame? Lo è ogni gara dove si può vincere, dobbiamo sfidare ogni avversario provando sempre a dire la nostra. Il momento del Milan? Non è una squadretta, è stato costruito per vincere, non solo partecipare. Formazione? Non parlatemi di turnover, con la Spal non l’ho fatto. Schiererò la miglior formazione possibile, giocherà Rafael più altri dieci .

E sul mercato:
Gabbiadini ci migliorerà? Non saprei, lo devo allenare, è sempre difficile migliorare una squadra a gennaio, a meno che tu non prenda Pjanic o Koulibaly. Per me lui non è un’ala, ma un giocatore che deve buttarsi nel ‘traffico’, ma credo ci darà una mano. Kownacki? Può partire.

Inoltre, notizia recente, l’agente del difensore del Trapani, Mulè, ha rivelato a Telenord che il giocatore classe ’99 potrebbe trasferirsi presto a Genova: trovato da poco l’accordo coi blucerchiati:


La Sampdoria si è mossa per tempo e bisogna fargli i complimenti perché sul giocatore c’erano diverse squadre tra cui il Sassuolo, Atalanta, Palermo, Spezia, Cremonese e Bologna e invece la Sampdoria dopo già due settimane dalla Coppa Italia aveva visto il giocatore e aveva fatto le sue valutazioni. A volte nella vita però bisogna fare delle scelte e noi abbiamo scelto anche in base al programma della società, è ovvio che lavorare con un allenatore come Giampaolo, in un club come la Sampdoria vuol dire che stai già prendendo la strada giusta.
Mancano soltanto le firme nel contratto, mi fa piacere che arrivi in una Sampdoria che conosce i giocatori e le loro qualità, quando sei scelto da una squadra del genere vuol dire che se lavori bene e ti comporti bene e sai ascoltare hai molte possibilità di diventare un giocatore importante.

a cura di Matteo Tombolini (@MatteoTomb)

PER TUTTE LE NEWS E AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI