Cerimonia molto altro nella prima partita dei Mondiali di Russia 2018

Non sarà la stessa cosa senza l’Italia, ma è inutile negarlo: noi tutti guarderemo il Mondiale di Russia 2018. Ad inaugurare la competizione sarà la nazionale padrone di casa : la Russia che affronterà l’Arabia Saudita.

LA CERIMONIA

Alle 16.30 è iniziata ufficialmente la cerimonia con Ronaldo il Fenomeno che accompagna un bambino tra le braccia di Robbie Williams. Il noto cantante si esibisce con i suoi classici pezzi, tra cui anche “Angels” cantato con Aida. Precedentemente Robbie Williams ha interpretato “Feel” e “Let Me Entertain You”.

LA PARTITA

Il calcio d’inizio della partita è assegnato all’Arabia Saudita. Gli addetti al VAR sono arbitri italiani, capitanati da Irrati. Al minuto 11 la Russia passa in vantaggio con Gazinsky che stacca di testa dopo un bellissimo cross da parte di Golovin.  Padroni di casa che al minuto 24 perdono  Dzagoev per infortunio. Al suo posto entra CheryshevRussia che ha il pieno controllo della gara e trova il 2-0 al 43′ con Cheryshev che manda a vuoto due difensori e trafigge il portiere. Al minuto 71 arriva il tris firmato da Dzyuba che di testa la mette all’angolino. Ancora assist di Golovin. Al 91′ arriva anche il Poker firmato Cheryshev con un tiro d’esterno sinistro la mette sotto l’incrocio per la doppietta personale. Arriva anche il quinto gol: stavolta è Golovin che segna da calcio di punizione.

L’OSSERVATO SPECIALE

L’osservato speciale di oggi è Golovin. Il talento russo piace molto alla Juventus che lo sta seguendo già da diverso tempo. Nel primo tempo regala un assist e mezzo alla Russia e permette alla squadra di andare a riposo sul 2-0. Nel secondo temo regala a Dzyuba l’assist del 3-0. Firma anche il gol del 5-0. Talento cristallino, che a volte sembra essere troppo solo in una Nazionale che non ha molti talenti puri. Se voleva mettersi in mostra, in questa prima apparizione, ci è riuscito benissimo. Partita perfetta.

CURIOSITA’ – Golovin è il giocatore ad aver corso più di tutti in 90 minuti: 11.76 km percorsi. L’Arabia Saudita ha concluso la partita senza tiri in porta.

Marco Pirola