“Frittatona di cipolle, familiare di birra gelata, tifo indiavolato e rutto libero”. No, non è andata proprio così a Slavonski Brod, città natale di Mario Mandzukic, attaccante della Juventus e della Croazia, anche se qualche attinenza c’è.

Infatti, nonostante l’impegno in Russia, il centravanti croato non si è affatto scordato delle sue origini ed ha allietato la serata dei suoi concittadini con la solita generosa prestazione, ma anche con litri e litri di birra. Le autorità di Slavonski Brod hanno organizzato il classico maxi-schermo in piazza, per permettere a tutta la popolazione di assistere alla sfida che vedeva contrapposta la Croazia ai padroni di casa della Russia. Tutto nella norma, si direbbe, se non fosse per un piccolo particolare: la birra la paga Mandzukic.

Oltre a seguire l’appassionante match, che si è protratto fino ai calci di rigore e che ha visto proprio i croati qualificarsi per le semifinali, i presenti hanno potuto trarre refrigerio grazie ai circa 4000 euro di birra gentilmente offerti da Marione. Un gesto simbolico che, unito alla solita prestazione stoica, arricchita anche da un prezioso assist al compagno di reparto Kramaric per l’1-1, fa dell’ariete della Juventus uno dei personaggi più apprezzati ed osannati della propria terra.

Sale, dunque, l’attesa per la sfida contro l’Inghilterra, valevole per l’accesso in finale. E chi lo sa se a Slavonski Brod, mercoledì sera, non si brinderà di nuovo alla salute di Mario Mandzukic?

 

a cura di E.Menegatti (@44gattidernesto)