Con la vittoria della Juventus per 2-1 sulla Fiorentina, CR7 e i suoi compagni sono ufficialmente campioni d’Italia con 5 giornate d’anticipo. Grazie a questa vittoria la squadra bianconera si porta a casa l’ottavo scudetto consecutivo, il trentacinquesimo nella sua storia. Inoltre, l’attaccante bianconero diventa il primo giocatore a vincere i principali campionati europei – Liga, Premier League e Serie A.

Nella sua carriera, Ronaldo ha vestito le maglie di Sporting Lisbona, Manchester United, Real Madrid e Juventus, vincendo una Supercoppa Portoghese (2002), tre campionati inglesi (2006-07, 2007-08 e 2008-09), una Coppa d’Inghilterra (2003-04), due Coppe di Lega inglesi (2005-06 e 2008-09), due Supercoppe inglesi (2007 e 2008), due campionati spagnoli (2011-12 e 2016-17), due Coppe del Re (2010-11 e 2013-14), due Supercoppe spagnole (2012 e 2017), cinque Champions League (2007-08, 2013-14, 2015-16, 2016-17 e 2017-18), due Supercoppe Europee (2014 e 2017), quattro Mondiali per club (2008, 2014, 2016 e 2017), un campionato italiano (2018-19) e una Supercoppa Italiana (2018). Inolltre ha vinto l’Europeo nel 2016 con il Portogallo, e 5 palloni d’oro, nel 2008, nel 2013, nel 2014, nel 2016 e nel 2017.

In un’intervista rilasciata a El Chiringuito de Jgones, prima della finale di Champions League vinta contro il Liverpool ai tempi del Real Madrid, Cristiano Ronaldo ha dichiarato di aver intenzione di continuare a giocare fino a 41 anni.

Al termine della partita vinta contro la Fiorentina, Ronaldo, ai microfoni di Sky Sport, ha voluto tranquillizzare i tifosi sul suo futuro: “Sono contentissimo per campionato e Supercoppa. Ci siamo comportati bene in Champions, l’anno prossimo andrà meglio. Se sarò alla Juve? Al 1000%”.

La stagione è praticamente finita, ma Ronaldo non si fermerà qui. Ora punta a vincere la classifica marcatori della Serie A, per portarsi a casa l’ennesimo riconoscimento di una carriera piena di vittorie.

Al momento la classifica marcatori vede in testa Quagliarella con 22 reti, in vantaggio di 3 gol rispetto a CR7, autore fino a questo punto di 19 gol. Una distanza minima, che Ronaldo proverà sicuramente a colmare in queste ultime cinque giornate di Serie A rimaste.