Tanta carne al fuoco nel colloquio

Nella giornata di ieri, a Montecarlo, si è tenuto un incontro che ha visto come protagonisti MonchiRaiola. Ufficialmente, la spedizione del direttore sportivo doveva essere finalizzata alla trattativa per Kluivert, ma i due hanno discusso anche di altro.

Per il talento dell’Ajax, è stata trovata un’intesa di massima con il procuratore; serve, adesso, l’accordo con la squadra olandese. La richiesta è di circa 20 milioni, ma la coppia Monchi-Raiola proverà ad abbassarla facendo leva sul contratto in scadenza nel 2019. Il giocatore è considerato un astro nascente del calcio europeo, sulle orme del padre. Una trattativa che è entrata ora nel vivo grazie anche all’apertura del procuratore, il quale è sceso in campo personalmente per trattare con i Lancieri. 

Tuttavia, nel colloquio, si sono affrontati anche altri argomenti. L’altro nome è quello di Mario Balotelli. L’attaccante (in scadenza con il Nizza) sarebbe un clamoroso affare di mercato, anche se al momento la società giallorossa non sembra intenzionata ad affondare il colpo con il suo procuratore. Come scoperto in esclusiva dalla redazione di Agentianonimi.com infatti, nella testa del tecnico, Di Francesco, c’è un suo ex attaccante ora in Spagna. Stiamo parlando di Simone Zaza che, forte del gradimento dell’allenatore, aspetta. Ciò che filtra, però, è che la Roma e Monchi ci proveranno solo in caso si presenti un’occasione e senza fare quindi follie. Un vero e proprio quadrato di mercato Montecarlo-Roma-Amsterdam-Valencia. Monchi è pronto a volare. la Roma aspetta Kluivert, ma non solo…

A cura di Samuel Giuliani (9Giuliani)