Brutta tegola per la Roma: il terzino brasiliano Bruno Peres ha riscontrato un trauma distrattivo-distorsivo alla caviglia sinistra e difficilmente recupererà per lo scontro di sabato sera contro la Juventus. La buona notizia è che, fortunatamente, non vi è nessuna frattura.

Ecco il comunicato ufficiale, direttamente dal sito dei Giallorossi:  “A seguito di un contrasto di gioco, che lo ha costretto a lasciare il campo al minuto 42 di Roma-Milan, Bruno Peres è stato sottoposto ad accertamenti strumentali che hanno escluso la presenza di fratture ossee alla caviglia sinistra. Le indagini condotte hanno comunque evidenziato i postumi di un trauma distrattivo-distorsivo e pertanto l’ atleta sarà sottoposto nelle prossime 24-48 ore ad ulteriori controlli per definire prognosi ed approccio terapeutico adatti.”

 

Stando alle nostre ultime valutazioni la diagnosi dovrebbe essere di uno stop di almeno 3 settimane con il giocatore che quindi ritroverà il campo nel 2017.

Il 26enne brasiliano è arrivato tra le file dei Giallorossi quest’estate, in prestito dal Torino. La squadra di Spalletti ha l’obbligo di riscatto sul cartellino del giocatore fissato a 12,5 milioni di Euro più bonus. Bruno Peres, nonostante qualche problemino muscolare, si è inserito subito all’interno del gruppo romanista, diventando uno dei perni fondamentali della squadra dell’allenatore toscano. Fino ad ora, il terzino di San Paolo ha collezionato, tra campionato e coppe, 20 presenze.

Un recupero del brasiliano in vista della gara di sabato sera con la Juventus sembra difficile, se non impossibile. Per questo motivo, Spalletti sta pensando nuove soluzioni in vista della gara con i Bianconeri. La scelta più probabile sembra sia essere quella di schierare il tedesco Antonio Rüdiger sulla fascia destra. In questo modo, a completare la difesa si avranno: Fazio, Manolas e il 22enne Emerson Palmieri.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI