Per i Millionarios è giunto il momento di intervenire sul mercato. La dirigenza del club argentino sta lavorando per migliorare la rosa a disposizione di Marcelo Gallardo, per rinforzare i reparti e sopperire alla mancanza di alcuni giocatori, sospesi per la vicenda doping (riguardo ciò, le controanalisi arriveranno a metà luglio, ndr): tra questi vi sono l’uruguaiano Camilo Mayada, centrocampista con 20 presenze tra Primera Division e Copa Libertadores in questa stagione, e il giovanissimo Lucas Martinez Quarta, difensore centrale dalle ottime prospettive.

Grazie al nuovo regolamento varato dalla CONMEBOL, il quale ha aumentato da tre a sei il numero di cambi nella lista dei giocatori per gli Ottavi di Finale della Copa Libertadores, il club di Buenos Aires ha la possibilità di intervenire sul mercato con più libertà. Infatti sono già stati completati tre acquisti di esperienza e sicurezza che vanno ad aumentare il tasso tecnico della rosa. Stiamo parlando del portiere classe ‘82 German Lux, che vanta dieci stagioni in Spagna con le maglie di Mallorca e Deportivo La Coruna, il difensore Javier Pinola del Rosario Central, chiamato a sostituire il sospeso Martinez Quarta, e il bomber Ignacio “Nacho” Scocco, autore di 11 gol in 20 presenze in Primera Division con il Newell’s in questa stagione. Oltre a questi, un altro nome è caldo: si sta per chiudere la trattativa per Enzo Perez, centrocampista della nazionale argentina e del Valencia, ricordato soprattutto per le fortunate stagioni con la maglia del Benfica.

Ma il grande colpo è in arrivo: Nicolas De La Cruz, talento del Liverpool Montevideo, capitano della nazionale Under-20 uruguaiana e fratellastro di Carlos Sanchez, ex giocatore dei Millionarios con il quale ha vinto la Copa Libertadores nel 2015. Sono stati avviati i contatti con il club titolare del cartellino e dalla parte del River c’è la volontà del giocatore, che spinge per chiudere l’operazione il prima possibile. La scelta ricade sul giovane attaccante vista l’imminente cessione di Sebastian Driussi allo Zenit di San Pietroburgo, disposto a pagare la clausola di 15 milioni. La situazione è in divenire e il River non si fermerà qui con le operazioni di mercato. Vi terremo aggiornati.

Marco Lacava