Tanti, tantissimi gol in questa giornata di Serie B che mette in mostra ben 10 over 2,5 su 11 partite disponibili: attacchi troppo forti o difese distratte?

Si parte subito con il big match tra Empoli e Palermo, valevole per il secondo posto in classifica. Sulla carta una partita equilibrata, anche se il campo la pensa diversamente: sblocca la partita Brighi, neo acquisto per i toscani, che passano in vantaggio. Poi, sale in cattedra Ciccio Caputo: tripletta e 4-0 finale.

Partita frizzante al Piola di Novara, dove l’Ascoli esce vittorioso con tre punti. A passare in vantaggio sono però i piemontesin grazie al gol all’esordio di Puscas. 5 minuti dopo è Buzzegoli che si inventa un bellissimo gol dopo una serpentina e, poco più tardi, Monachello ribalta il risultato.

Torna alla vittoria in casa il Foggia, davanti a uno stadio a porte chiuse. Passa però l’Avellino grazie al gol di Raul Asencio su sponda di Migliorini. La pareggia Nicastro al 35′. A fine primo tempo, D’Angelo si fa cacciare e regala un rigore ai pugliesi: Mazzeo, dal dischetto, tira alle stelle. Il secondo tempo, però, vede lo stesso Mazzeo prendersi la rivincita e siglare il definitivo 2-1.

Vince e convince il Venezia di Pippo Inzaghi, che schianta 3-1 un Bari in pessima forma. La sblocca da casa sua Leo Stulac, che tira una mina all’incrocio dei pali. Dopo, sale in cattedra bomber Litteri e con una doppietta fissa il risultato sul 3-0. Inutile il bel gol dalla distanza di Sabelli.

Partita frizzante anche quella di Salerno, dove dopo 40 minuti di partita noiosa la sblocca il capitano del Carpi Poli con una botta dai 30 metri. Immediato però il pareggio di Sprocati, bomber di categoria che in estate potrebbe avere la sua grande chance in Serie A. Al 73′ però è Verna che regala i 3 punti al Carpi: Salernitana che rimane a bocca asciutta.

Grande prova di maturità del Cittadella, che vince la sua settima trasferta stagionale con un netto 1-3 sul campo del Perugia. Apre le danze il solito Kouamè di testa, che beffa Leali. A fine primo tempo è Cerri che pareggia i conti, sfruttando un buco della difesa. A inizio secondo tempo ci pensa Schenetti a mettere le cose in chiaro e nel finale, col Perugia sotto di un uomo, la chiude Strizzolo.

Bellissima partita del Brescia, che batte 2-1 il Parma. Il protagonista assoluto è Torregrossa, che prima segna in fuorigioco e si vede il gol annullato, e dopo si vendica con una doppietta dove il secondo gol è una perla assoluta. In mezzo, il gol di Ceravolo.

Vince anche il Frosinone, che batte il Pescara 3-0. Il primo è di pregevole fattura e porta la firma di Ciano. Il raddoppio è di Terranova, che svetta da angolo. Al 93′ la chiude il ritornato Raman Chibsah.

Cade malamente la Cremonese, che regala di fatto 3 punti alla Pro Vercelli. Cremo avanti grazie a Scappini, raggiunta dal sesto gol stagionale di Scappini. Nel secondo tempo si riscopre bomber il terzino Germano, che infila una doppietta che lascia basiti i tifosi piemontesi sugli spalti. Inutile il gol a tempo scaduto di Cavion: 2-3 per la Pro.

Partita pazzesca tra Cesena e Ternana, dove il primo tempo si conclude sul 3-2. Il primo gol è degli ospiti e porta la firma di Valjent, raggiunto e superato in 4 minuti dalla doppietta di Moncini. Al 35′ è Jallow che porta il Cesena sul 3-1, prima che Carretta faccia 3-2 a fine primo tempo. Nel secondo tempo riesce a pareggiarla la Ternana col gol di Tremolada, ma Schiavone rimette la freccia e regala 3 punti al Cesena.

Derby della Liguria che va allo Spezia: la firma è del canterano Giulio Maggiore.

Gabriele Amerio (@gabrieleamerio)

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI