Giornata imprendibile al totocalcio in Bundes, che non vede andare a termine nemmeno una partita con il segno X, quello del pareggio.

La parola di oggi è Haus, ossia casa. Infatti, delle 9 partite giocate nel weekend ben 8 hanno visto la squadra di casa vincere, con la sola eccezione dell’Herta Berlino che ha espugnato Leverkusen.

RB Leipzig – Augsburg 2-0

Freitagsspiele che vede trionfare, ancora una volta, il RB Leipzig che si presenta allo scontro di Europa League contro il Napoli con il morale alle stelle. Dopo 17 minuti i tori sono già avanti grazie al gol di Upamecano, che risolve una mischia: il centrale del Lipsia nei giorni scorsi era stato anche seguito dal Milan. Nel secondo tempo la chiude un altro talento del Lipsia, Naby Keita.

Hannover – Friburgo 2-1

Vittoria importantissima dell’Hannover, che continua in cuor suo a coltivare il sogno di una qualificazione in europa League. L’uno a zero porta la prima firma stagionale del terzino Anton, che torna a segnare in Bundes. Nel secondo tempo raddoppia il solito Klaus, che sfrutta bene un’imbucata di Bebou. Inutile, nel finale, il gol di Gulde.

Hoffenheim – Mainz 4-2

Torna a vincere il mago Nagelsmann dopo quasi un mese, e lo fa alla grande battendo 4-2 un buon Mainz. La partita si gioca a ritmi infernali: al 27 la apre Szalai e un solo minuto dopo la pareggia il solito Breggreen. Nel secondo tempo Kramaric si ricorda di essere un buonissimo giocatore, e fa 2-1 battendo Zentner. Al 74′ è ancora Szalai a fare gol, prima che Berggreen sfrutti un quasi autogol di Gnabry per riaprire il match. A 2′ dalla fine, doppietta per Kramaric che trasforma in oro una punizione dai 30 metri.

Eintracht Francoforte – Colonia 4-2

Continuano a volare le aquile di Francoforte, che alla Kommerzbank Arena battono un Colonia arrembante ma poco concreto. Eintracht subito avanti grazie al gol dell’ex Fiorentina Ante Rebic. Secondo tempo ben più divertente che si apre con il gol di Terodde, che trasforma dagli undici metri. Immediato il nuovo vantaggio di Marco Russ, storico capitano che l’anno scorso ha sconfitto una grave malattia. Dilagano le aquile con i gol di Falette e Wolf, prima che un indemoniato Terodde sigli un’inutile doppietta.

Borussia Dortmund – Amburgo 2-0

Continua la crescita del Borussia Dortmund che da quando è arrivato Batshuayi (due partite) ha infilato due vittorie. Proprio Batshuayi sblocca la partita a inizio secondo tempo, sfruttando la bella intesa con Pulisic. Con l’Amburgo sbilanciato, ecco che in ripartenza Schurrle semina il panico e offre a Mario Gotze il pallone del 2-0.

Bayer L. – Herta Berlino 0-2

L’unico segno “2” sulla schedina lo infila l’Herta, che batte il Bayer Leverkusen alla Bay Arena. Apre le danze Lazaro a fine primo tempo e, 15 minuti dopo, segna Salomon Kalou che sfrutta un’indecisione della difesa delle aspirine.

Bayern Monaco – Schalke04 2-1

Continua a vincere il Bayern Monaco, che si candida a vera e propria ammazza-campionato. Apre le danze il solito Lewandowski, che in 11 gare casalinghe ha segnato in ogni partita. Alla mezz’ora pareggia lo Schalke, con un bel guizzo di di Santo che sfrutta un cross dalla destra dopo che Goretska buca una rovesciata. Al 36′ il gol vittoria lo segna Muller, che dalla linea di fondo beffa un Fahrmann in crisi nera di prestazioni.

Stoccarda – Borussia M. 1-0

Vince e convince lo Stoccarda, che con il minimo sforzo batte il Gladbach. Basta un gol di Ginczek al 5′ su sponda di Gomez per portare a casa i 3 punti.

Werder Brema – Wolfsburg 3-1

Il gran colpo di giornata lo mette a segno il Werder Brema, che conquista tre fondamentali punti contro il Wolfsburg. La apre il terzino Augustinsson, anche lui seguito in passato dal Milan. La doppietta di Kainz regala i definitivi tre punti al Werder: inutile il gol del 2-1 di Pekarik, che segna dopo aver sbagliato il rigore.

Gabriele Amerio (@gabrieleamerio)

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI