Il Real Madrid non si ferma più e, dopo aver conquistato la dodicesima Champions League della sua storia, pensa già alla prossima stagione e alla possibilità di conquistare per la terza volta consecutiva la Coppa dalle grandi orecchie. Il regalo che Florentino Perez vuole fare al suo allenatore, Zinedine Zidane, per festeggiare la vittoria e iniziare a mettere le basi per il futuro ha un nome e un cognome: Kylian Mbappé.

Come abbiamo riportato qualche giorno fa, l’attaccante francese sembra avere già deciso il suo futuro: vuole solo le Merengues. Mbappé, infatti, ha già rifiutato una prima proposta di rinnovo da parte del Monaco – il suo contratto scadrà nell’estate 2019 – e sembrerebbe deciso a rifiutarne una seconda, che dovrebbe arrivare nei prossimi giorni. La volontà del giocatore, quindi, potrebbe risultare il fattore determinante per la buona riuscita dell’operazione. Dopo il “no” ricevuto dal club monegasco alla prima offerta di 100 milioni, alla Casa Blanca stanno elaborando un’offerta che escluderebbe ancor di più le due concorrenti al giocatore, ovvero Arsenal e Paris Saint-Germain, che avevano sondato la situazione nelle scorse settimane: 135 milioni di Euro.

Questo tesoretto potrebbe essere prodotto da due cessioni piuttosto illustri di giocatori che, a Madrid, non hanno trovato molto spazio nell’ultima stagione: Alvaro Morata e James Rodriguez. Per quanto riguarda l’attaccante spagnolo, non è ancora certa la sua permanenza alla Casa Blanca: infatti, nonostante Zizou gli abbia chiesto espressamente di rimanere, Morata vorrebbe giocare di più, in una squadra che possa dargli un posto da titolare. Allo stesso modo, il colombiano sembrerebbe non essere più parte dei progetti dei Blancos, che vorrebbero sbarazzarsi di un giocatore che ha deluso le aspettative. Infatti, dopo il Mondiale 2014, James fu pagato quasi 80 milioni ma, in campo, non ha mai mostrato pienamente il suo valore. In ogni caso, Perez vuole incassare almeno 50 milioni dalla sua cessione.

Di fronte ad un’offerta del genere, per forza di cose, il Monaco potrebbe tentennare, per poi decidere di lasciare partire il giocatore. I destini di Kylian Mbappé e del Real Madrid potrebbero incontrarsi presto, dopo essere stati molto vicini nel 2013, quando il francese militava nel settore giovanile dell’ INF Clairefontaine e non accettò il trasferimento in Spagna per non lasciare il suo Paese. Ora, il suo, potrebbe essere il trasferimento più costoso della storia del calcio, e andrebbe ad arricchire con un’altra stella una squadra già Galactica.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI