Mancano 2 giorni alla fine del calciomercato in entrata in Spagna, dove il Real Madrid non ha ancora messo a segno un colpo di mercato degno di sostituire Cristiano Ronaldo e in grado di non farlo rimpiangere.

Sembrano onestamente troppo poche 48 ore per provare l’ennesimo assalto a Kylian Mbappé, gioiellino del Paris Saint-Germain da sempre obiettivo dichiarato dei blancos, che dunque stanno sondando il terreno della Premier League.

Sarebbe Raheem Sterling, infatti, il nome nuovo su cui virare durante la sessione invernale del calciomercato.

Classe 1994, l’ala destra ex Liverpool ora al Manchester City è un punto di riferimento della nazionale inglese e dell’undici di Pep Guardiola, che lo ha spesso schierato titolare nell’arco della scorsa stagione, venendo premiato con ben 18 reti messe a segno in campionato dal nativo di Kingston.

I Citizens sembrano tutt’altro che favorevoli ad un’eventuale cessione di Sterling, motivo per cui sono già in contatto con l’entourage del calciatore per proporgli il rinnovo di contratto.

Con o senza Mbappé o Sterling, il Real Madrid si troverà costretto ad affrontare la nuova stagione senza vantare la presenza di alcun pallone d’oro in rosa. L’ultima volta che l’aveva fatto era la stagione 1999/2000, che terminò comunque con la vittoria della Champions League da parte delle merengues.

Nonostante un mercato in entrata sottotono, la storia gioca a favore del club di Florentino Perez, che comunque spera di poter annoverare al più presto un nuovo pallone d’oro in rosa. Si tratta di Luka Modric, rimasto in camiseta blanca nonostante le numerose voci e offerte di mercato che hanno accompagnato il suo nome durante tutta l’estate, in cui è stato protagonista di un grande mondiale con la nazionale croata e premiato come miglior calciatore del torneo disputatosi in Russia.

Giuseppe Lopinto