Manca solo l’ufficialità, ma Edinson Cavani ha trovato l’intesa con il PSG per il rinnovo del contratto che lo lega al club transalpino. L’accordo, che scade a giugno del 2018, verrà prolungato per altre quattro stagioni, e l’attaccante uruguaiano percepirà la notevole cifra di 10 milioni di euro annui. Fino a questo momento, l’ex capocannoniere del Napoli è artefice di un’annata a dir poco strepitosa: 24 marcature in 23 presenze totali tra Ligue 1 e Champions League. Per il tecnico Emery è un giocatore imprescindibile.

Nello stesso tempo, il direttore sportivo del PSG Patrick Kluivert è alla ricerca di un vice-Cavani, ovvero di un centravanti in grado di garantire gol e prestazioni quando chiamato in causa. Uno dei primi profili valutati è stato quello di Fernando Llorente, attualmente allo Swansea. Tuttavia, portare a Parigi il calciatore spagnolo non sarà affatto facile: su di lui c’è anche il Chelsea di Antonio Conte, il quale lo ha già allenato, e con ottimi risultati, tre anni fa a Torino quando sedeva ancora sulla panchina della Juventus.

Così, secondo quanto riporta “L’Equipe”, il dirigente olandese avrebbe sondato un altro giocatore, vale a dire Christian Benteke, 26 anni e in forza al Crystal Palace. Arrivato a Londra quest’estate dal Liverpool per 30 milioni di sterline e autore di una buona stagione con 8 reti in 18 presenze in questa Premier League, l’attaccante belga potrebbe già lasciare i rossoblù, nonostante, proprio pochi giorni fa, abbia rifiutato una massiccia offerta cinese del Beijing Guoan. Non è infatti da escludere un suo approdo all’ombra del “Parc de Princes”. Nelle prossime ore avremo maggiore chiarezza.

Raffaele Campo

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUITECI SU AGENTI ANONIMI