Alcuni diranno che la Ligue 1 non è un campionato competitivo, magari come la Premier o la Liga, ma a tutto c’è un limite. Se quel limite si chiama, poi, Neymar è ipotizzabile poterlo superare. Al PSG ha potuto realizzare il sogno di essere al centro di un progetto, essere il primo e non secondo a nessuno. Il Barcellona oramai è una realtà che non gli sta più bene addosso. E al posto di un punto di arrivo, per lui, i colori blaugrana sono stati un punto di partenza.

Il fenomeno Neymar è inarrestabile. E’ capace, addirittura, di rubare -ancora- la scena a Cavani, il beniamino dei parigini. E’ così pieno di sé da rubare la scena sulle prime pagine a molti meritevoli quasi quotidianamente.  Un predatore d’area, un ragazzo copertina, un calciatore fuori dagli schemi, un talento che mira al successo più alto.

 

Le sue statistiche parlano chiaro: 24 gol in 23 partite e 16 assist. Un gol ogni 86′ min. Nei 100 gol segnati in questa stagione dal PSG, il brasiliano ha realizzato quasi 1/4 delle reti, superando Cavani, 26 reti ma in 28 gare. Neymar, però, ha un altro pregio: i 16 assist che, sommati a 24 gol, indicano che ha partecipato a ben 40 azioni andate a buon fine su 100 reti siglate dal club, numeri da capogiro. E siamo solo a metà stagione…

a cura di Matteo Tombolini (@MatteoTomb)

PER TUTTE LE NEWS E AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI