El Matador Cavani, l’indispensabile. E’ così che L’Equipe ha aperto stamane l’editoriale, incentrato -non a caso- sul momento di forma dell’attaccante parigino. Il 3-0 rifilato al Nizza e la doppietta dell’uruguaiano hanno mandato alle stelle i tifosi del PSG.

Per il classe ’87 la Ligue 1 è il campionato preferito: 64 gol nelle ultime 64 partite; 15 reti negli ultimi 14 match. Non avrà il costo del cartellino di Neymar o di Ronaldo o di Messi, ma il fiuto per il gol non gli è mai mancato, nemmeno quando era a Napoli.

Tra i vari record, anche quello di aver segnato il 2500esimo gol del PSG in Ligue 1:

 

Una macchina da gol senza pari in Francia, che non dimentica da dove è venuto e cresciuto: Napoli. Al terine della gara contro il Nizza, infatti, Cavani ha rilasciato a Premium Sport queste parole:

C’erano alcuni tifosi in tribuna al Parco dei Principi e questo mi fa molto piacere. Il pubblico ha sempre sostenuto la squadra nei tre anni in cui c’ero anche io. Auguro al Napoli il meglio in Champions. La città vive e respira calcio, quindi spero che facciano bene

 

Cavani continua a segnare e a stupire, senza pari in Francia. Le critiche e i rumors legati all’arrivo di Neymar gli sono scivolati addosso, come fanno i veri campioni. Ora il matador si gode il momento e punta alla scarpa d’oro e ad avanzare in Champions con il suo PSG.

 

a cura di Matteo Tombolini (@MatteoTomb)

PER TUTTE LE NEWS E AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI