Domani ricomincerà il campionato più bello del mondo: la Premier League. Dopo un’estate ricca di colpi di mercato, vediamo chi si presenta al meglio per la caccia al titolo di Campione d’Inghilterra. Tutti pronti per ricominciare a guardare #OltreLaManica!

CHELSEA

Partiamo proprio dai campioni in carica, il Chelsea del nostro Antonio Conte: sicuramente, l’uomo in più dei Blues sarà Alvaro Morata. L’attaccante spagnolo arrivato dal Real Madrid, fortemente voluto dal tecnico italiano, dovrà dimostrare, da titolare, di valere tutti i 64 milioni spesi. Anche Antonio Rudiger, arrivato dalla Roma, dovrà dimostrare di saper reggere il salto,  e riuscire a fare coppia con il brasiliano David Luiz. Sarà molto pesante, invece, la cessione di Nemanja Matic allo United: il serbo era una pedina fondamentale della squadra di Conte, e dovrà essere sicuramente rimpiazzato nelle prossime settimane di mercato. Riconfermarsi è sempre molto difficile ma, con qualche innesto in più, i londinesi saranno sicuramente tra le favorite per il titolo.

Chelsea (3-4-2-1): Courtois, David Luiz, Azpilicueta, Cahill, Alonso, Fabregas, Kanté, Moses, Willian, Hazard, MORATA

MANCHESTER CITY

Quella che, invece, sarà la favorita numero uno sarà il Manchester City: Pep Guardiola, dopo un anno di digiuno, vuole assolutamente vincere. Il tecnico catalano ha avuto carta bianca dalla società, cominciando un’operazione di svecchiamento della rosa e sfruttamento le disponibilità economiche del club (oltre 240 milioni di investimenti). Fra gli acquisti, spiccano i 50 milioni spesi per Kyle Walker, i 50 per Bernardo Silva e i 58 per Benjamin Mendy. Ma non dimentichiamo i 40 spesi per il portiere del Benfica, Ederson, e i 30 spesi per l’esperto difensore centrale brasiliano del Real Madrid, Danilo. Gli occhi saranno puntati soprattutto su Bernardo Silva, autore di una splendida stagione con il Monaco: sotto la guida del Pep, il portoghese può diventare fra i migliori al mondo. L’altra arma in più, invece, può essere il tedesco Leroy Sané, che nella scorsa stagione ha avuto una grande crescita esponenziale da gennaio in poi, entrando nelle grazie del tecnico catalano. Non dimentichiamo, poi, la stellina Gabriel Jesus che, probabilmente, partirà dalla panchina ma, ben presto, potrebbe esplodere e guadagnarsi un posto importante.

Manchester City (4-1-4-1): EDERSON, MENDY, Stones, Otamendi, WALKER, Yaya Touré, De Bruyne, BERNARDO SILVA, Sané, David Silva, Aguero

Romelu Lukaku, 23 anni: è lui la nuova stella dello United.

MANCHESTER UNITED

L’altra grande favorita al trono d’Inghilterra è il Manchester United di Josè Mourinho: il tecnico portoghese vorrà fare di tutto per scacciare la maledizione post-Ferguson e riportare i Red Devils al top in Inghilterra. Sicuramente, le perdite di Zlatan Ibrahimovic – che però potrebbe ben presto ritornare – e Wayne Rooney sono importanti, ma lo Special One punta molto sulla consacrazione definitiva di Romelu Lukaku, pagato oltre 80 milioni. Autore di un grande precampionato, il belga sembra poter essere l’uomo in più dei Diavoli Rossi. Fra gli altri acquisti, non sottovalutiamo Nemanja Matic, che darà più equilibrio alla manovra, e Vicotr Lindelof, che darà una grossa mano in difesa – reparto dove la squadra di Mourinho continua ad aver grossi problemi di tenuta fisica.  Con l’arrivo di un buon esterno, lo United si candiderebbe fra le più favorite al titolo.

Manchester United (3-5-2): De Gea, Blind, Bailly, LINDELOF, Darmian, Lindgard, MATIC, Pogba, Herrera, Valencia, Mkhitaryan, LUKAKU

 

TOTTENHAM HOTSPUR

Subito dopo le due di Manchester, ecco la prima outsider: il Tottenham. La squadra di Mauricio Pochettino non ha cambiato molto, ma sembra pronta ad effettuare finalmente il salto di qualità. Dopo un terzo e un secondo posto, sembra essere giunta l’ora di puntare al titolo. Gli Spurs, che per la prima volta non giocheranno più a White Hart Lane, puntano molto sul loro bomber Harry Kane, alla ricerca del terzo titolo di capocannoniere consecutivo e del record di reti all-time di Alan Shearer. Non dimentichiamoci poi di Dele Alli, trattenuto a fatica quest’estate e dell’esperienza di Christian Eriksen.

Tottenham (4-2-3-1): Lloris, Rose, Alderwiled, Vertoghen, Trippier, Wanyama, Dier, Son, Eriksen, Alli, Kane

 

Harry Kane, 24 anni: la punta inglese è alla ricerca del record di Alan Shearer.

 

LIVERPOOL

Ecco, poi, il Liverpool di Jurgen Klopp. L’allenatore tedesco, quest’anno, dovrà riconfermarsi, riguadagnandosi un posto in UEFA Champions League e provando a restare fino alla fine in lotta per il titolo. Il mercato, sicuramente non lo sta aiutando: persa una pedina importante in spogliatoio come Lucas Leiva, l’unico acquisto fatto dalla dirigenza dei Reds è stato quello di Mohammed Salah: l’egiziano ha una grandissima voglia di rilancio in Inghilterra dopo la passata esperienza al Chelsea. A Roma si è consacrato, e ci sono grandi aspettative su di lui.  Per Klopp, comunque, la situazione non è delle migliori. Se poi vogliamo aggiungerci il fatto che Philippe Coutinho sembrerebbe ad un passo dal Barcellona…

Liverpool (4-3-3): Mignolet, Moreno, Matip, Klavan, Clyne, Lallana, Wijnaldum, Coutinho, Sané, Firmino, SALAH

 

ARSENAL

Anche l’Arsenal di Arsène Wenger è alla ricerca del riscatto. Per il primo anno sotto la gestione del francese, i Gunners sono rimasti fuori dall’Europa e hanno deluso le aspettativa. La vittoria di domenica in Community Shield contro il Chelsea ha ridato vigore all’ambiente, e ora sembra tutto pronto per una gran stagione. Con la grana Alexis Sanchez ancora da gestire e definire, i Gunners hanno messo a segno un grande colpo di mercato, Alexandre Lacazatte. Pagato carissimo all’Olympique Lione, dopo oltre 100 reti in Ligue 1, il francese è pronto a sbarcare in Premier League per fare sfracelli. Molto importante anche l’arrivo in difesa di Sead Kolasinac, cercato da tutti i top club europei.

Arsenal (3-4-2-1): Cech, Monreal, KOLASINAC, Mertesacker, Bellerin, Xhaka, Ozil, Oxlade-Chamberlain, Iwobi, Sanchez, LACAZETTE

Wayne Rooney, 31 anni: dopo 13 anni è tornato a casa, all’Everton.

EVERTON

Infine, ecco quella che potrebbe essere la sorpresa del campionato: l’Everton di Ronald Koeman. Se da un lato è vero che i Toffees hanno perso Romelu Lukaku, dall’altro è vero anche che hanno fatto un calciomercato davvero importante. Il ritorno del figliol prodigo Wayne Rooney, voglioso di vincere qualcosa con la sua squadra del cuore, è solo la punta dell’iceberg. Infatti, sono arrivati anche il portiere Jonathan Pickford, pagato quasi 30 milioni, il difensore Michael Keane  e, soprattutto la stella dell’Ajax Davy Klaassen, in grado di fare la mezzala e venuto in Inghilterra per la consacrazione definitiva.

Everton (3-5-2): PICKFORD, William, KEANE, Jagielka, Calvert-Lewin, Schneiderlin, KLAASSEN, Gueye, Baines, ROONEY, Mirallas

 

Fra le altre squadre, da seguire, ovviamente, il Watford del nostro Walter Mazzarri  e il Newcastle di Rafa Benitez. Il tecnico spagnolo è alla ricerca del rilancio della sua carriera, dopo il fallimento di Madrid e la retrocessione con i Magpies.  Non dimentichiamo, poi, il Crystal Palace di Frank De Boer, anche lui alla ricerca del rilancio dopo l’esperienza all’Inter.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI