Nel weekend appena conclusosi, si è giocato il settimo turno del massimo campionato inglese, la Premier League. Cade clamorosamente il Manchester United, che viene sconfitto 3-1 dal West Ham. Vincono, invece, Arsenal, Manchester City e Tottenham. Pareggio, invece, nel big match fra Chelsea e Liverpool. Ora, vediamo in dettaglio cosa è successo #OltreLaManica.

West Ham United-Manchester United 3-1

All’Olympic Stadium di Londra, il Manchester United di Josè Mourinho soccombe contro il West Ham United di Manuel Pellegrini, chiudendo una settimana da incubo, dopo la clamorosa eliminazione in Carabao Cup. Hammers in vantaggio già al ‘5, con il cross di Pablo Zabaleta che pesca Felipe Anderson al centro dell’area. L’ex-Lazio insacca al volo, di tacco. I Red Devils provano a reagire, sfiorando il palo con Romelu Lukaku, ma sono i londinesi a fare la partita e a trovare il raddoppio agli sgoccioli della prima frazione, con Vicotr Lindelof che devia clamorosamente il pallone nella propria porta. Nella ripresa, Mourinho rivoluziona la squadra e, al ’71, riapre la gara con un gran colpo di tacco di Marcus Rashford. Tuttavia, un errore pazzesco della difesa ospite concede spazio a Marko Arnautovic, il quale, lasciato solo, spiazza David De Gea e chiude i giochi. #SpecialOne?

Marko Arnautovic, 29 anni: sua la rete che affonda i Red Devils.

Arsenal-Watford 2-0

Gran colpo dell’Arsenal di Unai Emery che, all’Emirates, stende 2-0 il Watford. Gunners in pieno controllo della gara sin dai primi minuti, con Alexandre Lacazette che sfiora il palo. L’unica occasione Hornets degna di nota arriva al ’52, quando Troy Deeney costringe Bernd Leno al miracolo. La gara rimane in certa sino all’81, quando Craig Cathcart devia clamorosamente il pallone nella propria porta. Poco dopo, Mesut Ozil firma il raddoppio risolvendo una firma in area. #PemPem

Everton-Fulham 3-0

Dopo un primo tempo piatto e privo di emozioni, a Goodison Park, un Everton spietato fa a pezzi il Fulham, triturandolo con un secco 3-0. Toffees che scendono in campo con una marcia in più, guadagnandosi anche un calcio di rigore al ’52. Tuttavia, dal dischetto, Gylfi Sugurdsson colpisce clamorosamente la traversa. Tuttavia, quattro minuti più tardi è lo stesso islandese ad aprire le danze, con un gran tiro da fuori. Al ’56, poi, Cenk Tosun trova il raddoppio con un gran colpo di testa, mentre, nel finale, lo stesso Sigurdsson firma il tris. #SoloSeNecessario

Huddersfield Town-Tottenham Hotspur 0-2

Senza strafare, il Tottenham Hotspur di Mauricio Pochettino strapazza l’Huddersfield Town con un secco 2-0. Spurs in vantaggio già al ’20, con il solito Harry Kane che, di testa, anticipa tutti e batte il portiere.  Poco dopo, Danny Rose, servito da Heung-Min Son, viene atterrato in area di rigore. Per il direttore di gara, ci sono gli estremi per il tiro dal dischetto. Dagli undici metri va ancora l’Uragano, che non sbaglia. Nella ripresa, la gara si spegne.#Uragano

Harry Kane, 25 anni: sono già 5 le reti in campionato per lui.

Manchester City-Brighton Hove & Albion 2-0

Vince in scioltezza anche il Manchester City di Pep Guardiola, che batte 2-0 l’ostico Brighton Hove & Albion. Gara bloccata per quasi mezz’or,a in cui il City prova a stanare gli avversari. Poi, al ’29 Sergio Aguero va via in velocità servendo Leroy Sané. Il tedesco crossa in area, dove trova Raheem Sterling che, da pochi passi, non può sbagliare. Nella ripresa, il copione non cambia e, al 65 Sergio Aguero trova il raddoppio. #Cinici

Newcastle United-Leicester City 0-2

Grande vittoria del Leicester City di Claude Puel a St. James Park, dove le Foxes battono 2-0 i padroni di casa del Newcastle United. Ospiti subito in partita e subito all’attacco con Ricardo Pereira, che obbliga Martin Dubravka al miracolo dopo pochi minuti. Il vantaggio, poi, arriva alla mezz’ora, quando DeAndre Yedlin ferma il pallone con un braccio in area di rigore. Per il direttore di gara, è penalty: dal dischetto, Jamie Vardy non sbaglia. Nella ripresa, il copione non cambia e, al ’73, Harry Maguire chiude i giochi colpendo di testa sugli sviluppi di un corner. #MordiEFuggi

Wolverhampton-Southampton 2-0

Vince anche il Wolverhampton che, in casa, soffre e lotta ma, nel finale, riesce a rifilare due reti al Southampton. Gara subito in mano agli Wolves, con Jonathan Castro Otto e Raul Jimenez che costringono subito Alex McCarthy al miracolo. Tuttavia, la gara non si sblocca fino al ’79, quando Ivan Cavaliero trova la rete con un gran tiro al volo da fuori area. Poco dopo, Jimenez sfiora il raddoppio, ma McCarthy devia in corner. Tuttavia, la festa è solo rimandata, perché Jonathan Castro Otto chiude i giochi all’87. #IlMorsoDelLupo

Chelsea-Liverpool 1-1

Finisce in parità il big match di Stamford Bridge fra il Chelsea di Maurizio Sarri e il Liverpool di Jurgen Klopp. I Reds partono meglio, ma sono i Blues a sfiorare il vantaggio dopo pochi minuti, con Willian che costringe Alisson al miracolo. Al ’22, poi, i londinesi passano: infatti, Mateo Kovacic riesce a pescare con un bel filtrante il belga Eden Hazard che, da pochi passi, non può fallire. I Reds provano a reagire con Mohammed Salah, ma l’egiziano si perde negli ultimi 16 metri. Nella ripresa, gli ospiti scendono più convinti, sfiorando il pareggio dopo pochi minuti con Sadio Mané. Poi, Klopp toglie Salah, autore di una pessima prestazione, ed inserisce Xerdan Shaqiri, con lo svizzero dà il cambio di marcia definitivo alla squadra. I Blues sono in affanno e, all’86, Daniel Sturridge pesca il jolly con un tiro dai 25 metri. #BottaERisposta

Cardiff City-Burnley 1-2

Importante vittoria del Burnley lontano dal Turf Moor, dove batte 2-1 il Cardiff City. Primo tempo di marchio gallese, con i Bluebirds che sfiorano il vantaggio in diverse occasioni, con Callum Peterson, Sol Bamba e, soprattutto, con il palo di Josh Murphy. Ad inizio ripresa, tuttavia, e precisamente al ’51, sono i Clarets a passare in vantaggio, con Johann Gudmundsson che anticipa tutti di testa su cross dalla destra. Immediata la risposta dei padroni di casa, che trovano il pari al ’60 con Josh Murphy. Gli ospiti, tuttavia, sono tornati in campo con una marcia in più e, al ’70, sempre di testa, è Sam Vokes a trovare il gol partita. #Incornata

Bournemouth-Cystal Palace 2-1

Nel Monday Night, vittoria al cardiopalma del Bournemouth, che batte 2-1 il Crystal Palace. Cherries in vantaggio già al ‘5, con David Brooks che trova la rete con uno spettacolare tiro al volo da fuori area che va ad insaccarsi nell’angolino. Da lì in poi, la gara si narcotizza fino al ’55, quando Patrick Van Aanholt risolve una mischia in area e trova il pareggio. I padroni di casa, tuttavia, reagiscono alla grande, impegnando Wayne Hennessey in diverse occasioni e, chiudendo i giochi all’86 con il penalty di Junior Stanislas. #Rollercoaster

Curiosità

Il Manchester United ha solo 10 punti dopo 7 gare di campionato. Non accadeva dal 1989/1990.

Il Wolverhampton ha presentato gli stessi undici iniziali per le prime 7 gare di campionato. Era già successo con Leed United (1992/1993) e Aston Villa (2007/2008).

Prossimo turno

La Premier League torna il prossimo weekend. Ad aprire l’ottavo turno, l’anticipo del venerdì fra Brighton e West Ham. Sabato pomeriggio, poi, il Tottenham ospiterà il Cardiff, mentre, in serata, il Manchester United affronterà il Newcastle. Domenica, poi, trasferte ostiche per Arsenal e Chelsea, che affronteranno, rispettivamente, Fulham e Southampton. A chiudere il turno,la sfida fra Liverpool e Manchester City. Ecco le altre gare: Burnley-Huddersfield, Crystal Palace-Wolverhampton, Leicester-Everton e Watford-Bournemouth.

Classifica

Manchester City, Liverpool 19 pt.; Chelsea 17 pt.;Tottenham, Arsenal 15 pt.; Watford, Bournemouth 13 pt.; Leicester, Wolverhampton 12 pt.; Manchester United 10 pt.; Everton 9 pt.; Burnley, Crystal Palace, West Ham 7 pt.; Brighton, Southampton, Fulham 5 pt.; Newcastle, Cardiff, Huddersfield 2 pt.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI