Nel weekend si è disputato il settimo turno di Premier League! Il campionato più bello del mondo si è aperto con l’anticipo di sabato pomeriggio, che ha visto il Tottenham triturare l’Huddersfield, con un secco 0-4. Vince anche il Manchester United che, all’Old Trafford, tritura anch’egli 4-0 il Crystal Palace. Nella giornata di domenica, invece, l’Arsenal batte il Brighton, mentre il Liverpool viene bloccato sul pari in casa del Newcastle. Ora, vediamo in dettaglio cosa è successo #OltreLaManica.

Huddersfield Town – Tottenham 0-4

Al St. James Park di Huddersfield, il Tottenham di Mauricio Pochettino passeggia sui padroni di casa, spazzandoli con un secco 4-0. Gli Spurs archiviano la pratica in poco più di 20 minuti: al ‘9, Kieran Trippier lancia Harry Kane, che si libera di un difensore e si invola verso la porta, freddando l’incolpevole portiere; al ’16, al termine di una bella azione corale degli ospiti, Christian Eriksen serve Ben Davies che, da pochi passi, non può sbagliare e punisce il portiere; infine, al ’24, l’Uragano si ripete, con un micidiale tiro dal limite. Nella ripresa, i londinesi si limitano a controllare la gara, chiudendo i giochi al ’91, con un bel contropiede finalizzato da Moussa Sissoko. Quest’anno gli Spurs ci sono, e sono pronti a lottare fino alla fine. #TheHarryKane

Harry Kane, 23 anni, sempre più decisivo.

Bournemouth – Leicester City 0-0

Partita noiosa e priva di grandi emozioni al Vitality Stadium, dove Bournemouth e Leicester non vanno oltre lo 0-0. L’unico vero squillo della gara, arriva al ‘3, quando le Cherries sfiorano il vantaggio: il solito Jermain Defoe raccoglie un pallone in area e calcia al volo. Il suo tiro non lascia scampo a Kasper Schmeichel, ma il pallone si schianta sulla traversa. #Legno

Stoke City – Southampton 2-1

Partita ricca di emozioni al Bet 365 Stadium, dove lo Stoke City ha battuto il Southampton. I Potters hanno trovato il vantaggio al ’40, quando Mame Diouf, su corner di Xerdan Shaqiri, ha anticipato tutti di testa mandando il pallone alle spalle del portiere. Meno di due minuti dopo, i padroni di casa hanno anche l’opportunità per raddoppiare: Virgil Van Dijk stende un avversario in area, è calcio di rigore. Dal dischetto va Saido Berahino che, però, si fa ipnotizzare da Fraser Foster. Ad inizio ripresa arriva la reazione dei Saints che, prima, ci provano con Alves Cedric, poi, trovano il pareggio con Maya Yoshida, che risolve una mischia in area. All’85, però, lo Stoke ritorna in vantaggio, con Peter Crouch che non sbaglia alla prima occasione. Al ’92, brividi per i Potters, con Charlie Austin che spreca l’occasione per il nuovo pareggio. #FinoAllaFine

Manchester United – Crystal Palace 4-0

Vittoria straripante per il Manchester United di Josè Mourinho che, all’Old Trafford, tritura il Crystal Palace, ancora a secco di punti e gol. La partita si sblocca immediatamente dopo ‘3 minuti: Marcus Rashford scatta sulla fascia, servendo poi Juan Mata che, da pochi passi, non può fallire. I Red Devils poi controllano la partita, trovando il raddoppio al ’35 con Marouane Fellaini che anticipa tutti di testa. Lo schema si ripete immediatamente ad inizio ripresa, con il belga che trova la sua doppietta personale. Wayne Hennessey, poi, viene impegnato per quasi tutto il resto della gara, impedendo più volte ad Anthony Martial e Marcus Rashford di trovare la gioia del gol. Non la nega, però, a Romelu Lukaku che, all’86, da pochi passi, trova il gol del 4-0. Ennesima prova di forza dello United, che rimane in vetta. #Poker

I giocatori dello United esultano dopo la prima delle due reti siglate dal belga Marouane Fellaini (29).

West Bromwich Albion – Watford 2-2

Fioccano i gol anche all’Hawthorns, dove il West Bromwich si fa raggiungere allo scadere da Watford di Marco Silva. I padroni di casa partono forte e, ai primi affondi, trovano un 1-2 micidiale: al ’18, al termine di una bella azione personale, José Rondon batte Heurelho Gomes; poi, al ’21, su corner di Matt Philips, Jonny Evans anticipa tutti e insacca. Immediata la reazione degli Hornets che, prima, ci provano con Andre Carillo – ma il suo tiro finisce sopra la traversa – poi, trovano il gol che riapre la gara al ’37, con un micidiale tiro di Abdoulaye Doucoure. Nella ripresa, gli Albions si limitano a controllare la gara ed addormentare la partita ma, al ’95, su punizione, il Watford trova il pari grazie alla deviazione di testa del brasiliano Richarlison. #Samba

West Ham United – Swansea City 1-0

Anche all’Olympic Stadium di Londra, la gara si decide allo scadere, quando, al ’91, Diafra Sakho trova un’insperata rete. Gli Hammers erano partiti fin da subito forte, provandoci, al ‘5, con André Ayew, che ha costretto Lukasz Fabianski ad una grandissima parata. Immediata la reazione dei gallesi, che hanno impegnato Joe Hart con il grandissimo tiro di Wilfried Bony. Ad inizio ripresa, poi, clamorosa occasione sciupata da Andy Carroll, che ha fallito da pochi passi, Fortunatamente per lui, gli uomini di Slaven Bilic hanno ottenuto comunque i tre punti. #NonSiMollaMai

Chelsea – Manchester City 0-1

Il Manchester City orfano di Sergio Aguero e Benjamin Mendy si impone a Stamford Bridge in casa dei campioni in carica del Chelsea. Molto meglio dal punto di vista del gioco gli uomini di Pep Guardiola, che mettono più volte in difficoltà Thibaut Courtois con le conclusioni di Fernandinho e Kevin De Bruyne. L’unico squillo dei padroni di casa arriva con Alvaro Morata, che spreca una grande occasione ad inizio match, prima di abbandonare il terreno di gioco al ’35 per un problema muscolare. Nella ripresa, il copione non cambia e gli uomini di Antonio Conte subiscono le continue offensive dei Citizens che, al ’67, passano in vantaggio grazie ad un gran tiro di De Bruyne, che sfrutta al meglio la ottima sponda di Gabriel Jesus.  Gli Skyblues continuano a vincere, e rimangono ancorati in vetta insieme ai cugini. #PassaggioDiConsegne?

Kevin De Bruyne (26: è sua la rete che decide la gara di Stamford Bridge.

Arsenal – Brighton 2-0

Vittoria importante e convincente per l’Arsenal di Arsène Wenger, che all’Emirates batte 2-0 il Brighton.  I Gunners partono subito forte, sfiorando il gol con Alexandre Lacazette che, dopo 2 minuti, costringe il portiere dei Seagulls ad una gran parata. La festa, però, è solo rimandata: infatti, al ’16, un difensore degli ospiti si immola su un tiro di Héctor Bellerin; sulla respinta, si fa trovare pronto Nacho Monreal, che insacca. Per il resto della prima frazione, i londinesi costringono Matthew Ryan ai miracoli per evitare il tracollo ma, ad inizio ripresa, arriva il raddoppio firmato da Alex Iwobi, che conclude di prima intenzione sul palo destro. Poi, l’Arsenal si limita a controllare la gara, portando a casa i 3 punti. #LondonCalling

Everton – Burnley 0-1

Clamoroso a Goodison Park: l’Everton di Ronald Koeman cade contro i gallesi del Burnley, che si dimostrano una squadra ostica da affrontare per tutti. I Toffees partono subito forte, con Gylfi Sigurdsson che ci prova dal limite, ma il suo tiro finisce a lato. Alla prima occasione, però, i Claret passano: al ’21, Jeff Hendrick conclude alla perfezione un gran contropiede. Nella ripresa, i gallesi si richiudono in difesa lasciando fare la partita alla squadra di Liverpool, che però spreca tantissime occasioni, non trovando la via del gol. Continua la crisi dell’Everton, che dopo una campagna faraonica non riesce a decollare. #MaleMale

Newcastle – Liverpool 1-1

Finisce con un pareggio, infine, il posticipo della domenica fra Liverpool e Newcastle United. Gli uomini di Rafa Benitez partono forte, mettendo subito in seria difficoltà la squadra di Jurgen Klopp, che non riescono mai ad amministrare la gara come come vorrebbero. Però, sono i Reds i primi a trovare la via del gol: al termine di una grande azione personale, Philippe Coutinho va ad insaccare la palla alle spalle del portiere (’29). Immediata, però, è la risposta dei Magpies che al ’36 trovano il pareggio con Joselu, che calcia dal limite dopo aver ricevuto il pallone da Jonjo Shelvey. Nella ripresa, non succede granché, fino all ’89, quando Alex Oxlade-Chamberlain spreca clamorosamente il tap-in vincente. La squadra di Klopp continua a non convincere, mostrando parecchie lacune. #NCS

Joselu, 27 anni: è sua la rete che ferma il Liverpool.

Curiosità 

Harry Kane (Tottenham Hotspur) ha raggiunto gli stessi gol in Premier League di Cristiano Ronaldo (73). La differenza, però, è che la punta degli Spurs ci ha impiegato ben 73 gare in meno rispetto al portoghese (123 contro 196).

Con 7 gare senza gol nelle prime sette giornate, il Crystal Palace diventa la seconda squadra a raggiungere questo triste primato dopo il Portsmouth (2009-2010)

Il prossimo turno

La Premier League tornerà tra due settimane, dopo la pausa per le Nazionali. Nell’anticipo di sabato, si sfideranno Liverpol e Manchester United ad Anfield, mentre, poi, nel pomeriggio, il Tottenham proverà a sfatare il tabù Wembley contro il Bournemouth, il Manchester City ospiterà lo Stoke e il Chelsea affronterà il Crystal Palace. Nel posticipo, invece, il Watford ospiterà l’Arsenal. Ecco le altre gare: Burnely-West Ham, Swansea-Huddersfield, Birghton-Everton, Southampton-Newcastle e Leicester-West Bromwich.

 

Classifica

Manchester United, Manchester City 19 pt.; Chelsea, Tottenham 14 pt.; Arsenal 13 pt.; Watford, Burnley, Liverpool 12 pt.; Newcastle 10 pt.; West Bromwich, Huddersfield 9 pt.; Southampton, Stoke 8 pt.; Brighton, West Ham, Everton  7 pt.; Leicester, Swansea 5 pt.; Bournemouth 4 pt.; Crystal Palace 0 pt.;

 

Per vedere cosa è successo nello scorso turno, clicca qui.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI