Nella giornata di ieri, si è conclusa la stagione di Premier League, con il 38 esimo turno ancora qualche verdetto da decidere. Ottime vittorie per il Manchester City campione e per il Manchester United. Vincono anche Tottenham e Liverpool, che consolidano rispettivamente terzo e quarto posto, mentre il Chelsea viene sbeffeggiato dal Newcastle, dando addio ai sogni di Champions. Vince anche l’Arsenal che saluta Wenger. In fondo alla classifica, lo Swansea perde con lo Stoke City, raggiungendo il West Bromwich e, appunto, i Potters in Championship. Ma, ora, vediamo in dettaglio cosa è successo #OltreLaManica. 

Burnley-Bournemouth 1-2

Al Turf Moor, il Burnley di Sam Dyche saluta la sua splendida stagione con una sconfitta per 2-1 contro il Bournemouth. Cherriers che partono subito fortissimo con Lys Mosset e Charlie Daniels che concludono a rete, trovando però uno straordinario Nick Pope. Così, al ’39, i Claret passano in vantaggio: infatti, la conclusione di  Ashley Westwood  colpisce Chris Wood, che devia il pallone quanto basta per ingannare il portiere avversario. Nella ripresa, i padroni di casa stentano a chiudere la gara così, al ’72, alla prima occasione, Joshua King trova il piattone che va ad infilarsi nell’angolino alto, non lasciando scampo al portiere. A quel punto, comincia l’assalto degli ospiti, che, al ’93, trovano la rete, quando Jermain Defoe pesca Callum Wilson che, da pochi passi, non può sbagliare. #FinaleDolceAmaro

Crystal Palace-West Bromwich Albion 2-0

A Selhurst Park, il Crystal Palace batte 2-0 il West Bromwich Albion. Partita equilibratissima per tutta la prima frazione, con l’unica occasione che arriva in favore delle Eagles, con Wilfried Zaha che sciupa davanti al portiere. Nella ripresa, i padroni di casa cominciando a pressare in avanti, creando diverse occasioni che impegnano seriamente Ben Foster. Poi, al ’70, Patrick Van Aanholt pesca Wilfried Zaha da pochi passi: questa volta, l’ivoriano non sbaglia. Otto minuti più tardi, l’olandese firma il raddoppio. #Onore

Huddersfield Town-Arsenal 0-1

Arsène Wenger dà l’addio al suo Arsenal con una vittoria sudata, anzi sudatissima, in casa dell’Huddersfield Town. Terriers che, infatti, prendono subito in mano la gara, con Christopher Schindler e Tom Ince che impegnano David Ospina. Al ’38, però, al primo affondo, i londinesi trovano il gol partita, con Aaron Ramsey che serve Pierre-Emerick Aubameyang, il quale fa partire un destro che fredda il portiere. Nella ripresa, i Gunners provano a chiudere i giochi, ma Alexandre Lacazette non concretizza e, nel finale, i padroni di casa sfiorano il pareggio, con Laurent Depoitre che trova l’incredibile parata di Ospina allo scadere. #MerciArsène

Mohamed Salah, 25 anni: è lui il capocannoniere del campionato con 32 reti.

Liverpool-Brighton Hove & Albion 4-0

Poker del Liverpool che, ad Anfield, in attesa della finale di UEFA Champions League contro il Real Madrid, strapazza il Brighton Hove & Albion con un secco 4-0. I ragazzi di Jurgen Klopp non dimostrando alcuna pietà, schiacciando gli ospiti nella loro area di rigore e assediando la porta difesa da Matthew Ryan. Infatti, al ’26, dopo diverse parate, il portiere dei Seagulls deve arrendersi all’ennesimo contropiede concluso alla perfezione dal solito Mohamed Salah. Al ’40, poi, su una splendida punizione di Dejan Lovren, i Reds trovano il raddoppio, chiudendo definitivamente la gara ad inizio ripresa, quando Dominic Solanke, servito da Salah, batte il portiere con il solito piattone. Gli ospiti rimangono in balia del Liverpool, che amministra il risultato e chiude tutto definitivamente nel finale, con Andrew Robertson che chiude una mischia in area e conferma il quarto posto. #PokerToKiev

Manchester United-Watford 1-0

All’Old Trafford, nel giorno dell’ultima di Michael Carrick di fronte al pubblico di casa, il Manchester United di Josè Mourinho chiude il campionato con una vittoria contro il Watford. In un clima tipico dalla gare di fine stagione, con ritmi blandi, la rete che decide la gara arriva al ’34, quando Marcus Rashford batte il portiere avversario con un bel diagonale, dopo essere stato servito da Juan Mata. L’unica reazione degli Hornets arriva pochi minuti dopo, quando un colpo di testa di Richarlison costringe a Sergio Romero al miracolo. Ora, ai Red Devils, resta solo la finale di FA Cup. #ThankYouMichael

Newcastle United-Chelsea 3-0

Al St. James Park, il Newcastle United di Rafa Benitez rifila la mazzata decisiva e lapidaria al Chelsea di Antonio Conte che, sconfitto 3-0, deve dire addio al sogno Champions e accontentarsi di una qualificazione in UEFA Europa League. Partita senza storia sin dai primi minuti, con i Magpies che schiacciano letteralmente i Blues nella propria metacampo, con Jonjo Shelvey che impegna diverse volte Thibaut Courtois. Bianconeri che, poi, la sbloccano al ’23, con Dwight Gayle che, di testa, batte il portiere e firma il vantaggio. Ad inizio ripresa, gli ospiti provano a reagire con Olivier Giroud ma, i Magpies chiudono i giochi con un 1-2 micidiale di Ayoze Perez che, nel giro di quattro minuti, trova una doppietta pesantissima. #ByeByeUCL

Southampton-Manchester City 0-1

Il Manchester City ha vinto il campionato già qualche settimana fa ma, con la vittoria di ieri pomeriggio contro il Southamtpon, ha raggiunto quota 100 punti, firmando il record assoluto in Premier League. Partita ostica sin dai primi minuti per gli uomini di Pep Guardiola che, pur dominando gli avversari dal punto di del gioco, soffrono particolarmente le ripartenze di Jack Stephens e Dusan Tadic. I padroni di casa, però, erigono un insepugnabile muro difensivo che, però, si infrange al ’94, quando Gabriel Jesus risolve una mischia in area, chiudendo una stagione magica. #100%

Kevin De Bruyne (Manchester City), 26 anni: è lui il miglior assist man del campionato.

Swansea City-Stoke City 1-2

Al Libery Stadium, arriva l’ultimo verdetto del campionato: infatti, lo Swansea City, sconfitto 2-1 dallo Stoke City, retrocede matematicamente in Championship. Le reti che decidono la gara, arrivano tutte nel primo tempo: infatti, al ’14, Andy King illude momentaneamente il pubblico gallese, con una bella conclusione da dentro l’area; poi, nel giro di un quarto d’ora, Papa Ndiaye e Peter Crouch ribaltano la situazione con due splendidi colpi di testa. Nella ripresa, poi, i Potters hanno l’occasione per dilagare, con Xerdan Shaqiri che fallisce dal dischetto e Ndiaye che si vede annullare un gol per offside. #SprofondoBiancorosso

Tottenham Hotspur-Leicester City 5-4

Festa del gol a Wembley, dove il Tottenham Hotspur di Mauricio Pochettino batte 5-4 il Leicester City al termine di una gara pirotecnica. Ben 3, infatti, le reti nel primo tempo: al ‘4, su punizione dalla sinistra, Jamie Vardy trova la deviazione di testa che regala il vantaggio alle Foxes; poi, al ‘7, tocca a Harry Kane trovare il pareggio al termine di un sontuoso contrpiede; infine, al 16 ospiti di nuovo in vantaggio con una gran conclusione di Riyad Mahrez. Ad inizio ripresa, poi, succede di tutto: al ’47, un missile di Kelechi Iheanacho regala il 3-1 alle Foxes; meno di due minuti dopo, però, Erik Lamela riapre i giochi e, al 53, una sfortunata deviazione di Christian Fuchs regala il pareggio agli Spurs. Poi, tocca ancora al Coco firmare il 4-3. Negli ultimi minuti, secco botta e risposta fra Vardy e Kane, che portano tutto sul 5-4 finale. #E’QuiLaFesta?

West Ham United-Everton 3-1

Chiude la stagione con una vittoria anche il West Ham United, che batte l’Everton con un secco 3-1 all’Olympic Stadium. Hammers che partono subito forte, impegnando Jordan Pickford con Mark Noble e sfiorando il palo con Joao Mario. Al ’39, poi, il risultato si sblocca, con il solito Manuel Lanzini che manda il pallone nell’angolino alto. Ad inizio ripresa, poi, Marko Arnautovic, trova il raddoppio ma, poi, i Toffees provano a reagire. Infatti, al ’74, Oumar Niasse riapre i giochi. Tuttavia, all’82, Lanzini trova la terza rete, chiudendo la gara. #Tango

Classifica

Manchester City 100 pt.; Manchester United 81 pt.; Tottenham 77 pt.; Liverpool 75 pt.; Chelsea 70 pt.; Arsenal 63 pt.; Burnley 54 pt.; Everton 49 pt.; Leicester 47 pt.; Newcastle, Crystal Palace, Bournemouth 44 pt.; West Ham 42 pt.; Watford 41 pt.; Brighton 40 pt.; Huddersfield 37 pt.; Southamtpon 36 pt.; Stoke City 33 pt.; Swansea, West Bromwich 31 pt.;

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI