Nel weekend appena terminato, si è appena concluso il penultimo – tralasciando qualche recupero che andrà in scena durante la settimana – turno di Premier League, il massimo campionato inglese. Il turno si è aperto venerdì, sera con la vittoria del Brighton sul Manchester United che ha regalato la salvezza matematica ai Seagulls. Nella giornata di sabato, cade clamorosamente il Tottenham contro il WBA, mentre lo Stoke City perde contro il Crystal Palace, retrocedendo matematicamente in Championship. Nella giornata di domenica, invece, pareggio all’Etihad fra Manchester City e Huddersfiled, nel giorno della festa dei Citizens; poi, l’Arsenal travolge il Burnley nel giorno dell’addio di Wenger, mentre il Chelsea tiene vive le speranze Champions battendo i Liverpool. Ora, vediamo in dettaglio cosa è successo #OltreLaManica.

Brighton Hove & Albion-Manchester United 1-0

Incredibile vittoria del Brighton Hove & Albion che, di fronte al pubblico di casa, batte 1-0 il Manchester United di Josè Mourinho e si guadagna la salvezza matematica. Red Devils che partono subforte e trovano la rete dopo soli ‘3 minuti,  ma Marouane Fellaini segna da posizione di offside, e l’arbitro, giustamente, annulla. Dall’altra parte, sono Josè Izquierdo e Pascal Gross a creare i maggiori problemi a David De Gea che, intorno alla mezz’ora, effettua l’ennesima incredibile parata della sua stagione, su un tiro al volo del colombiano. Ad inizio ripresa, ci prova Paul Pogba, che testa i riflessi di Matthew Ryan ma, al ’57, Pascal Gross si fa trovare pronto sulla ribattuta di De Gea, e regala il vantaggio a Seagulls. Poco dopo, i padroni di casa sfiorano addirittura il raddoppio, mentre lo United fatica a trovare una reazione, così, al ’90, esplode la festa per i padroni di casa. #LaStoria

Stoke City-Crystal Palace 1-2

Nell’anticipo di sabato pomeriggio, arriva il secondo verdetto di giornata: infatti, grazie alla sconfitta per 2-1 contro il Crystal Palace, lo Stoke City retrocede matematicamente in Championship. Potters che partono subito forte, con la voglia di portare a casa i tre punti e, dopo diverse peripizie, riescono a sbloccare la gara al ’43, con una splendida punizione dello svizzero Xerdan Shaqiri, che manda la palla nel sette. Sembra una festa per i padroni di casa ma, nella ripresa, vengono fuori le Eagles che, al ’68, trovano il pareggio: infatti, su apertura di Ruben Loftus-Cheek, James McArthur si trova solo davanti al portiere, e non può fallire. A quel punto, i Potters spengono la luce, e rimangono in balia degli avversari che, all’86, con Patrick Van Aanholt, che sfrutta un clamoroso errore difensivo, trovano il gol vittoria. #Relegation

La disperazione di Paul Lambert, 48 anni: il suo Stoke City torna in Championship dopo 10 stagioni.

Bournemouth-Swansea City 1-0

Al Dean Court, invece, al termine di una gara molto combattuta, la spunta il Bournemouth, che batte 1-0 lo Swansea City. Gallesi subito in avanti, con Nathan Dyer che prova ad impegnare Asmir Begovic con un tiro da fuori; dall’altra parte, invece, grandissima occasione sprecata da Callum Wilson, che manca la porta da pochi passi. Al ’37, però, le Cherries passano: infatti, dopo uno scambio, Ryan Fraser trova il missile da fuori area che non lascia scampo al portiere. Nella ripresa, sono ancora i padroni di casa a sfiorare la rete in diverse occasioni: decisive le super parate di Lukasz Fabianski. #UltimoBaluardo

Leicester City-West Ham United 0-2

Al King Power Stadium, crolla il Leicester City di Claude Puel sotto i colpi del West Ham United, che passa 2-0. Hammers in assoluto controllo della gara sin dai primi minuti, con Marko Arnautovic che impegna il portiere avversario in diverse occasioni. Al ’34, poi, arriva il vantaggio: infatti, il portoghese Joao Mario trova un gran gol con un tiro da fuori. Nella ripresa, le Foxes si spingono in avanti, alla ricerca del pari, sciupando un ottima occasione con Harry Maguire e lasciando parecchio spazio alle ripartenze degli Hammers. E’ proprio su una di queste che Mark Noble trova il raddoppio con un tiro dai 25 metri che non lascia spazio a Ben Harmer. #Martellanti

Watford-Newcastle United  2-1

A Vicarage Road, ottima vittoria del Watford, che si sbarazza del Newcastle United con un secco 2-1. Hornets in vantaggio dopo meno di 120 secondi: infatti, la primo affondo, servito da Abdoulaye Doucoure, Roberto Pereyra trova il diagonale vincente. Da lì in poi, i padroni di casa prendono in mano il pallino del gioco schiacciando i Magpies nella propria area: sono solamente le grandi parate di Martin Dubravka, infatti, ad evitare il tracollo. Al ’28, tuttavia, arriva il raddoppio, con Andre Gray che anticipa tutti di testa. Nel primo tempo, poi, c’è anche spazio per un calcio di rigore procurato e fallito da Troy Deeney, che si fa ipnotizzare dal portiere ospite. Ad inizio ripresa, gli uomini di Rafael Benitez si spingono in avanti, e trovano la rete che riapri giochi al ’55, quando Javier Manquillo pesca Ayoze Perez in area di rigore, il quale, da pochi passi, non può sbagliare. Tuttavia, resta un barlume nel monologo Hornets, e la rimonta si ferma qui. #Dominio

West Bromwich Albion-Tottenham Hotspur 1-0

Crolla, clamorosamente, all’Hawthorns il Tottenham Hotspur di Mauricio Pochettino, mettendo a rischio la qualificazione alla Champions League e tenendo vive le speranze di salvezza del West Bromwich Albion. Spurs che prendono subito in mano la gara, sfiorando il vantaggio con i tentativi di Victor Wanyama ed Harry Kane. L’occasione più clamorosa del primo tempo, però, capita sui piedi di Jay Rodriguez, il cui tiro viene fermato sulla linea da un difensore londinese. Nella ripresa, la gara si appiattisce, con le due squadre che non riescono a prevalere l’una sull’altra, almeno fino al ’92, quando, sugli sviluppi di un corner, Jake Livermore  anticipa tutti e trafigge Hugo Lloris. #Incredibile

Everton-Southampton 1-1

Nel posticipo di sabato sera, invece, pareggio fra Everton e Southampton che, a Goodison Park, non vanno oltre l’1-1. Primo tempo molto equilibrato, con l’unica occasione degna di nota che arriva al ’20, quando Charlie Austin costringe Jordan Pickford al miracolo. Nella ripresa, poi, al primo affondo, al ’56, i Saints trovano i vantaggio: infatti, sugli sviluppi di un cross, Nathan Redmond anticipa tutti di testa mandando la palla nell’angolino. A quel punto, la gara si accende e gli animi si scaldano e, nel finale, gli ospiti rimangono anche in inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Maya Yoshida. Ne approfittano, quindi, i Toffees che, con Tom Davies, servito perfettamente da Idrissa Gueye, trovano il pareggio al ’96. #FinoAllaFine

Può partire la festa all’Etihad: il Manchester City festeggia davanti ai suoi tifosi.

Manchester City-Huddersfield 0-0

Nel giorno della festa davanti ai propri tifosi e nell’ultima gara casalinga di Yaya Touré, il Manchester City di Pep Guardiola pareggia 0-0 contro l’Huddersfield Town. Terriers che scendono in campo più convinti nella prima frazione, mentre i Citizens scelgono un ritmo piuttosto blando: dopo pochi minuti, super occasione sprecata da Florent Hadergjonaj, poi ci provano Alex Pritchard e Chris Lowe, ma Ederson si fa trovare pronto. L’unico squillo del City nel primo tempo, arriva da un tiro di De Bruyne, che esce di poco. Nella ripresa, invece, molto meglio i campioni d’Inghilterra, che sfiorando il vantaggio con le conclusioni di Nicolas Otamend e Benjamin Mendy. Al ’90, comunque, esplode la festa, con i Citizens che festeggiano una stagione trionfale. #Congratulations

Arsenal-Burnley 5-0

Nel giorno dell’addio casalingo di Arsène Wenger, il suo Arsenal travolge il Burnley con un secco 5-0. Gunners in vantaggio dopo soli 3 minuti, con Pierre-Emerick Aubameyang, che chiude alla perfezione un ottimo contropiede; poi, nel primo tempo, i londinesi amministrano, e trovano il raddoppio nel finale, con Alexandre Lacazette che sfrutta l’ottimo passaggio di Héctor Bellerin. Ad inizio ripresa, l’Arsenal chiude i giochi in 15 minuti, non lasciando spazio ai Claret: infatti, i tiri da fuori di Sead Kolasinac e Alex Iwobi finiscono negli angolini dove il portiere ospite non può arrivare. Nel finale, poi, arriva la doppietta per Aubameyang. #WengerOut

Chelsea-Liverpool 1-0

Tre punti importantissimi per il Chelsea a Stamford Bridge, dove i Blues di Antonio Conte battono 1-0 il Liverpool di Jurgen Klopp. Reds subito in avanti alla ricerca del gol, mentre i londinesi si difendono e ripartono in contropiede. Proprio da una ripartenza, al ’32, arriva il gol che decide la gara: servito da Vicotr Moses, infatti, Olivier Giroud anticipa tutti e batte il portiere. Il Liverpool è spaesato e non riesce più a concludere alcunché, da qui al 45′. Nella ripresa, i Reds ci provano con Trent Alexander-Arnold, ma il Chelsea trova il raddoppio con un colpo di testa di Antonio Rudiger. Tuttavia, l’ex-Roma è in fuorigioco, e l’arbitro annulla. #Interrail

Olivier Giroud, 31 anni: sua la rete che tiene accese le speranze dei Blues.

Curiosità

Il Manchester United non perdeva almeno una gara con tutte e tre le neopromosse dalla stagione 1989/1990. Oltretutto, il Brighton Hove & Albion non batteva i Red Devils dal 1982.

Prossimo turno

La Premier League tornerà il prossimo weekend, con il 38esimo e ultimo turno della stagione, che si giocherà di domenica pomeriggio. L’Arsenal, dopo 22 anni, darà l’addio a Wenger in casa dell’Huddersfield, mentre Liverpool e Manchester United ospiteranno rispettivamente Brighton e Watford. Trasferte ostiche, invece, per Chelsea e Manchester City, in casa di Newcastle e Southamtpon. Per il Tottenham, infine, ci sarà il Leicester. Ecco le altre gare: Burnley-Bournemouth, Crystal Palace-West Bromwich, Swansea-Stoke City e West Ham-Everton. In settimana, però si giocheranno i recuperi delle giornate 31 e 35: infatti, si giocheranno Swansea-Southampton (martedì), Chelsea-Huddersfield (mercoledì), Leicester-Arsenal, Manchester City-Brighton, Tottenham-Newcastle e West Ham-Manchester United (giovedì).

Classifica

Manchester City* 94 pt.; Manchester United* 77 pt.; Liverpool 72 pt.; Tottenham* 71 pt.; Chelsea* 69 pt.; Arsenal* 60 pt.; Burnley 54 pt.; Everton 49 pt.; Leicester* 44 pt.; Newcastle*, Crystal Palace, Bournemouth, Watford 41 pt.;  Brighton* 40 pt.;  West Ham* 38 pt.; Huddersfield* 35 pt.; Swansea*, Southampton* 33 pt.; West Bromwich 31 pt.; Stoke City 30 pt.;

*una partita in meno

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI