Nel weekend appena passato, si è giocato il 36esimo e terzultimo turno del massimo campionato inglese, la Premier League. Nell’anticipo di sabato pomeriggio, 0-0 fra Liverpool e Stoke City, con i Reds che giocano una partita sottotono in vista del ritorno della semifinale di Champions. Nel pomeriggio, punto fondamentale per il Burnley, che si guadagna matematicamente l’accesso alla prossima UEFA Europa League. In serata, vince anche il Chelsea, che tiene vive le speranze Europa, mentre, domenica poker del Manchester City al West Ham e beffa finale firmata Marouane Fellaini all’Old Trafford, che regala la vittoria al Manchester United e la sconfitta all’Arsenal. Nel Monday Night, tre punti cruciali per il Tottenham per la lotta Champions.Ora, andiamo a vedere in dettaglio cosa è successo #OltreLaManica.

 

Liverpool-Stoke City 0-0

Ad Anfield, finisce 0-0 fra Liverpool e Stoke City, con una prestazione parecchio sottotono da parte dei ragazzi di Jurgen Klopp. Subito Reds in attacco, con Mohamed Salah che tenta lo scavetto ma manca la porta. I Potters provano a reagire con Mame Diouf, che sfiora il palo di testa, prima, e Peter Crouch, poi, che manca da pochi passi l’aggancio su passaggio di Xerdan Shaqiri.  Nel finale del primo tempo, rete annullata a Danny Ings per leggero offside. Nella ripresa, poche emozioni sino all’88, quando Ryan Shawcross, servito da Diouf, trova l’esterno della rete in scivolata, da pochi passi. Tuttavia, pochi secondi prima, dall’altra parte, clamoroso calcio di rigore non assegnato ai Reds per un fallo di mano di Erik Pieters su cross di Georgino Wijnaldum. #FrenoAMano

Burnley-Brighton Hove & Albion 0-0

Al Turf Moor, è festa grande per il Burnley che, nonostante il pareggio per 0-0 contro il Brighton Hove & Albion, riesce a raggiungere matematicamente un posto in Europa. Una grandissima soddisfazione per i Claret, vera sorpresa del campionato. La maggior parte delle occasioni da rete della gara si creano nella prima frazione, tutte in favore dei padroni di casa: prima, ci prova Jack Cork, il quale trova la pronta respinta di un portiere; sul pallone vagante, poi, arriva Kevin Long, che colpisce il palo. Nel finale della prima frazione, altra grande parata di Matthew Ryan, che blocca la punizione di Johann Gudmundsson. Nonostante lo 0-0, i ragazzi di Sam Dyche festeggiano: il viaggio nell’Europa che conta comincia ad agosto! #Erasmus

0-0 fra Burnley e Brighton: un punto che sa di Europa per i Clarets.

Crystal Palace-Leicester City 5-0

A Selhurst Park, pokerissimo del Crystal Palace, che batte il Leicester City con un secco 5-0. Le Foxes partono subito forte, con Jamie Vardy che sfiora il gol dopo pochi minuti, poi, si spengono. Infatti, al ’25, Wilfried Zaha chiude alla perfezione un contropiede, sbloccando la gara in favore dei padroni di casa. Poco dopo, l’ivoriano ci riprova, ma Ben Hamer è strepitoso ad evitare la rete. Al ’38, poi, arriva il raddoppio, con James McArthur che batte il portiere con un missile dentro l’area. Ad inizio ripresa, grossa ingenuità di Marc Albrighton, che si fa espellere per un brutto fallo a centrocampo. Da lì in poi, il Leicester dilaga: prima, Ruben Loftus-Cheek chiude un contropiede, poi, segnano anche Patrick Van Aanholt e Christian Benteke, che trasforma un penalty ’90. #SuAliDAquila

Huddersfield Town-Everton 0-2

Vince l’Everton, che batte 2-0 l’Huddersfield Town, ma deve dire addio ai suoi sogni di coppa. Al Kirkless Stadium, partita equilibratissima fra i Terriers e i Toffees, con i padroni di casa che sfiorano il gol dopo pochissimi minuti con Rajiv Van la Parra, che tocca la traversa con un tiro da fuori. Al primo affondo, però, la squadra di Sam Allardyce passa: infatti, il turco Cenk Tosun riceve fuori area e scarica una sassata che lascia di stucco il portiere. Nella ripresa, i padroni di casa si spingono in avanti, così gli ospiti la chiudono in contropiede: infatti, al ’77, Idrissa Gueye saluta la compagnia e si invola verso la porta, battendo il portiere. #OhToffeeToffeeToffee

Newcastle United-West Bromwich Albion 0-1

Moto d’orgoglio del West Bromwich Albion, che batte 1-0 il Newcastle United di Rafa Benitez al St. James Park. I Baggies hanno deciso che non è ancora giunto il momento di arrendersi e sanno colpire per poi rintanarsi nella propria area di rigore e soffrire fino allo scadere per guadagnare i tre punti. Infatti, gli ospiti passano in vantaggio al ’29, con un tiro da fuori di Matt Phillips; poi, inizia il monologo dei Magpies. Infatti, il muro eretto dal WBA regge fino alla fine, aiutato anche dalla fortuna, che manda il tiro di Kenedy sul palo e il colpo di testa di Dwight Gayle sulla traversa. #Orgoglio

Southampton-Bournemouth 2-1

Partita combattutissima allo Stadium of Light, dove il Southamtpon batte 2-1 il Borunemouth al termine di una gara emozionante. Ottimo avvio dei Saints, che trovano subito il vantaggio con Dusan Tadic che, pescato da Mario Lemina, buca il portiere. Poco dopo, Charlie Austin ci prova da fuori, ma trova la grande parata di Asmir Begovic. Il primo squillo delle Cherries arriva allo scadere del primo tempo, con Nathan Ake che sfiora il pareggio di testa, trovando la ribattuta del portiere; sulla respinta, però, arriva Joshua King, che firma l’1-1. Ad inizio ripresa, però, Dusan Tadic firma il nuovo vantaggio con un tiro da fuori. Nel finale, assalto degli ospiti, che ci provano in ben due occasioni con Ryan Fraser. #ThisIsWar

E’ di Cesc Fabregas (30 anni) la rete che decide la sfida fra Swansea City e Chelsea.

Swansea City-Chelsea 0-1

Al Liberty Stadium, il Chelsea di Antonio Conte batte 1-0 lo Swansea City padrone di casa, grazie soprattutto al cinismo dei suoi attaccanti. Dopo solo 4 minuti, N’golo Kanté recupera palla a centrocampo, Eden Hazard rifinisce e Cesc Fabregas insacca a giro il gol che decide la partita. Gli Swans provano a reagire e prendere in mano la gara, ma i Blues amministrano bene e sfiorano il raddoppio quando Alfie Mawson devia di testa il pallone sulla traversa della propria porta. I gallesi continuano a spingere, ma sono ancora i londinesi a sfiorare la rete nella ripresa, con Hazard e Victor Moses. #Cinismo

West Ham United-Manchester City 1-4

All’Olympic Stadium di Londra, poker del Manchester City, che batte i padroni di casa del West Ham United. Partenza lampo dei Citizens di Pep Guardiola, che trovano il vantaggio al ’13, con Leroy Sané che segna con un tiro da fuori deviato da un difensore. Il forcing degli ospiti continua e, al ’27, arriva il raddoppio, con Pablo Zabaleta che devia nella propria porta un tiro di un avversario. Nel finale del primo tempo, Aaron Cresswell riapre i giochi con una grandissima punizione da fuori area, che buca la porta difesa da Ederson. Nella ripresa, però, gli Skyblues chiudono subito i giochi, con Gabriel Jesus e Fernandinho. #PokerDAssi

Manchester United-Arsenal 2-1

All’Old Trafford, il Manchester United di Josè Mourinho batte 2-1 l’Arsenal di Arsène Wenger. I Red Devils prendono in mano la gara sin dai primi minuti, mentre i Gunners cercano di sfruttare i contropiedi. Al quarto d’ora però, su cross di Romelu Lukaku, Alexis Sanchez colpisce il palo di testa; sulla ribattuta, tuttavia, Paul Pogba firma il vantaggio. Poi, i londinesi provano a reagire, senza creare grossi problemi a David De Gea, mentre Ashley Young colpisce un palo. Però, ad inizio ripresa, Granit Xhaka ruba palla, si accentra e serve Henrikh Mkhitaryan, il quale fa partire un rasoterra che si infila nell’angolo basso. I padroni di casa, tuttavia, si spingono in avanti e, allo scadere, trovano il gol beffa con il belga Marouane Fellaini, che segna con una deviazione di nuca che inganna il portiere. #RedDevRedemption

Tottenham Hotspur-Watford 2-0

Vittoria importantissima in chiave Champions League per il Tottenham Hotspur di Mauricio Pochettino, che si sbarazza del Watford con un secco 2-0 a Wembley nel Monday Night. Spurs subito in avanti al ’16, con Dele Alli che sfrutta un’incredibile papera di Orestis Karnezis e deposita la palla alle spalle del portiere. Poi, i londinesi si rintanano e gli Hornets provano a cercare il pari, ma Hugo Lloris è bravissimo ad opporsi ai tentativi di Andre Gray & co. Ad inizio ripresa, al primo affondo, la gara si chiude: al ’48, infatti, Kieran Trippier serve in area l’Uragano, Harry Kane, che non può fare altro che depositare la palla in rete. Nel finale da segnalare due reti annullate giustamente per offside: una a Kane, l’altra a Gerard Deuofeu. #RoadToEurope

Harry Kane, 23 anni e 27 reti in Premier quest’anno.

Curiosità

Cesc Fabregas (Chelsea) è il terzo calciatore spagnolo nella storia a raggiungere quota 50 reti in Premier League. Prima di lui, ci erano riusciti solo Fernando Torres e Diego Costa.

Prossimo turno

La Premier League torna il prossimo weekend, con il 37esimo turno. Ad aprire la giornata, l’anticipo di venerdì fra Brighton e Manchester United. Poi, sabato pomeriggio, il Tottenham sfiderà il West Bromwich all’Hawthorns, mentre, domenica, il Arsenal e Manchester City sfideranno, rispettivamente, Burnley e Huddersfield. Infine, big match di giornata fra Chelsea e Liverpool. Ecco le altre gare del turno: Stoke-Crystal Palace, Bournemouth-Swansea, Leicester-West Ham, Watford-Newcastle ed Everton-Southampton.

Classifica

Manchester City* 93 pt.; Manchester United* 77 pt.; Liverpool 72 pt.; Tottenham* 71 pt.; Chelsea* 66 pt.; Arsenal* 57 pt.; Burnley 54 pt.; Everton 48 pt.; Leicester* 44 pt.; Newcastle* 41 pt.;  Crystal Palace, Bournemouth, Watford 38 pt.; Brighton* 37 pt.; West Ham*, Huddersfield* 35 pt.; Swansea* 33 pt.; Southampton* 32 pt.; Stoke City 30 pt.; West Bromwich 28 pt.

*una partita in meno

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI