Nel weekend, si è giocato il 34esimo turno di Premier League, il massimo campionato inglese. Nell’anticipo di sabato pomeriggio, il Chelsea batte in rimonta il Southampton dopo essere stato sotto di due reti, mentre alle 18,00, il Liverpool strapazza letteralmente il Bournemouth. In serata, vittoria pesante del Manchester City sul Tottenham che, combinata con la caduta del Manchester Unite domenica pomeriggio contro il WBA, regala ai Citizens il quinto titolo della sua storia. Ora, vediamo in dettaglio cosa è successo #OltreLaManica.

Southampton-Chelsea 2-3

Al St. Mary Stadium, pazzesco suicidio sportivo del Southampton, che, in vantaggio di due reti, in soli 8 minuti, riesce a farsi rimontare e a perdere 3-2 contro il Chelsea di Antonio Conte. Saints che passano in vantaggio al primo tiro in porta, al ’21, con Ryan Bertrand  che, da sinistra, mette in mezzo per Dusan Tadic, che trafigge Thibaut Courtois di sinistro. I Blues non riescono a reagire e, i padroni di casa, sfiorano il raddoppio con James Ward-Prowse. Ad inizio ripresa, miracolo di Courtois sul tiro di Shane Long;  però, il raddoppio arriva al 60’, con Ward-Prowse che trova Jan Bednarek, il quale, da pochi metri, non sbaglia. Tuttavia, in 8 minuti, il Chelsea recupera la gara: infatti, al 70’, Marcos Alonso mette in mezzo un pallone morbido per Olivier Giroud che, di testa, accorcia le distanze. Poco dopo, Willian sfonda pesca Eden Hazard in area, che trova il pareggio. Al ’79, infine, il Chelsea la ribalta con Giroud, che risolve una mischia in area.  Al ’91, miracolo di Courtois su Joshua Sims. #Harakiri

Olivier Giroud, 31 anni: doppietta per lui contro i Saints.

Burnley-Leicester City 2-1

Al Turf Moor, vince il Burnley di Sam Dyche, che batte 2-1 il Leicester City di Claude Puel. Uno-due micidiale dei gallesi nei primi minuti della gara, che porta i Claret sul 2-0: al ‘6, Chris Wood risolve una mischia in area, poi, al ‘9, Johann Gudmundsson serve Kevin Long che, di testa, anticipa tutti. Immediata la reazione delle Foxes, che sprecano una grandissima occasione con Vardy, prima, e costringono Nick Pope al miracolo sul pericolosissimo tiro di Riyad Mahrez. Nella ripresa, sono ancora gli ospiti a fare la gara e colpiscono un palo con Adrien Silva, prima di trovare la rete con Jamie Vardy al ’72. Ormai, però, è troppo tardi e i Claret si difendono bene, impedendo al Leicester la rimonta. #Sprint

Crystal Palace-Brighton Hove & Albion 3-2

Partita ricca di gol ed emozioni a Selhurts Pak, dove il Crystal Palace si impone 3-2 sul Brighton Hove & Albion. Inizio di gara eccezionale, con la totalità delle reti che avvengono entro i primi 35 minuti e con le Eagles che partono a razzo e sbloccano la gara già al ‘5, quando Wilfried Zaha ribatte in rete una respinta di Matthew Ryan su un tiro di Luka Milivojevic.  Immediato, poi, il raddoppio: infatti, al ’14, James Tomkins anticipa tutti di testa da corner e, dopo la respinta del portiere, ribadisce la palla in rete. Al primo affondo, però, anche i Seagulls trovano la rete: al ’18, da corner di Lewis Dunk, Glenn Murray devia di testa riaprendo i giochi. Al ’24, però, il Palace torna nuovamente in vantaggio di due reti, con un colpo di testa di Zaha che spiazza il portiere. Al ’34, poi, la rete del colombiano Josè Izquierdo, che tiene in gara gli ospiti. Nella ripresa, il Brighton sfiora in diverse occasioni il pareggio, trovando però la ferma opposizione di Wayne Hennessey. #CheSpettacolo

Huddersfield Town-Watford 1-0

Al Kirkless Stadium, l’Huddersfield Town batte 1-0 il Watford grazie ad una rete allo scadere dei minuti di recupero, al termine di una gara piatta e anonima. L’unica emozione prima della rete decisiva è arrivata al ’20, quando il direttore di gara ha annullato la rete irregolare di Colin Quanner. Al ’91, poi, arriva la rete di Tom Ince, che risolve una mischia in area e regala tre punti fondamentali in chiave salvezza ai Terriers. #InTheEnd

Swansea City-Everton 1-1

Al Liberty Stadium, finisce 1-1 fra Swansea City e Everton. Swans in assoluto controllo della gara sin dai primi minuti, con Jordan Ayew e Thomas Carroll che sfiorano il vantaggio in diverse occasioni. Rete che arriva allo scadere del primo tempo, però, in favore degli ospiti: infatti, su un cross, Kyle Naughton devia di testa la palla nella propria porta. Potrebbe essere un colpo pesante dal punto di vista psicologico per gli Swans che, tuttavia, nella ripresa, tornano in campo con più coraggio di prima, schiacciando i Toffees nella loro area di rigore e trovando il pareggio al ’72, con Jordan Ayew che spiazza il portiere. Nel finale, clamorosa traversa colpita su punizione da Wayne Rooney. #BottaERisposta

Mohamed Salah, 25 anni: sono 40 le reti complessive per lui in questa stagione.

Liverpool-Bournemouth 3-0

Ad Anfield, un Liverpool in splendida forma si sbarazza con un secco 3-0 del Bournemouth. Reds immediatamente in vantaggio con il senegalese Sadio Mané che, servito da Jordan Henderson, al ‘7, trova la rete. I ragazzi di Jurgen Klopp controllano la gara sfiorando il raddoppio su calcio di punizione di Trent Alexander-Arnold e il colpo di testa di Andrew Robertson. Nella ripresa, al ’69,  Alexander-Arnold, scodella un pallone in area per Mohamed Salah, che segna di testa. Nel finale, le Cherries hanno l’occasione per riaprire la gara con Dan Gosling, ma Loris Karius è bravo a respingere. Così, allo scadere, Alex Oxlade-Chamberlain smarca Roberto Firmino, che si gira e infila il portiere. #Straordinario

Tottenham Hotspur-Manchester City 1-3

A Wembley, vince il Manchester City di Pep Guardiola, battendo 3-1 il Tottenham Hotspur di Mauricio Pochettino e avvicinandosi sempre di più al titolo. L’argentino lancia dal primo minuto il Coco, Erik Lamela, al posto di Heung-Min Son, ma il primo squillo della gara e per i Citizens, con Leroy Sané che colpisce un palo dopo 4 minuti. Al ’22, poi, Vincent Kompany lancia Gabriel Jesus, che si infila fra i difensori londinesi e batte il portiere. Immediato il raddoppio: infatti, Hugo Lloris stendere Raheem Sterling, costringendo l’arbitro ad assegnare un penalty: dal dischetto, Ilkay Gundogan non sbaglia. Tuttavia, il fallo sanzionato dal direttore di gara è avvenuto fuori area. Nel finale della prima frazione, gli Spurs avanzano e riaprono la gara: servito da Harry Kane, Christian Eriksen conclude a rete, trovando la respinta di Ederson ma firmando l’1-2 sulla ribattuta. Nella ripresa, il Tottenham fa la gara, con gli ospiti che attendono il giusto contropiede per affondare il colpo: contropiede che arriva al ’71, quando Raheem Sterling firma il 3-1 e chiude i giochi. #LeManiSullaPremier

Newcastle United-Arsenal 2-1

Sconfitta in rimonta per l’Arsenal di Arsène Wenger, che perde 2-1 contro il Newcastle United. Fra i Gunners, da segnalare l’esordio dal primo minuti di Chris Willock. I londinesi partono meglio e gestiscono il pallone ma, al primo tentativo passano: palla lunga per Pierre-Emercik Aubameyang, che parte in posizione regolare e pesca Alexandre Lacazette che, in tuffo di testa, la mette dentro.  I Mapgies provano a reagire e trovano il gol del pareggio  grazie alla penetrazione di Ayoze Perez, che colpisce sul palo di Petr Cech. Nella ripresa,i ritmo sono più blandi ma, grazie ad un errore di Shkodran Mustafi, Islam Slimani appena serve Matt Ritchie, che di sinistro non sbaglia. #Comeback

Jay Rodriguez, 28 anni, esulta con i compagni dopo il gol.

Manchester United-West Bromwich Albion 0-1

All’Old Trafford risultato a sorpresa che fa calare il sipario sulla Premier League: infatti, il West Bromwich Albion, ultimo in classifica, batte il Manchester United di Josè Mourinho, regalando matematicamente il titolo ai Citizens. I Red Devils sono poco lucidi nell’ultimo passagigo e sprecano tantissime occasioni, mentre il WBA prova a chiuderla in contropiede. Nella ripresa il copione non cambia e, dopo un miracolo di Fraser Foster su Romelu Lukaku, su corner del WBA, Nemanja Matic tocca di testa e serve involontariamente Jay Rodriguez, che incorna il gol che decide la gara e il campionato. #TitoliDiCoda

West Ham United-Stoke City 1-1

All’Olympic Stadium di Londra, nel Monday Night, il West Ham United riacciuffa lo Stoke City nel finale, guadagnando 1 punto importantissimo. Dopo un primo tempo vuoto di emozioni, la gara si accende nella ripresa: infatti, gli Hammers trovano la rete per ben due volte fra il ’56 e il ’67 ma, in entrambe le occasioni, l’austriaco Marko Arnautovic si trovava in posizione di offside. Al primo affondo, invece, i Potters trovano il vantaggio: infatti, a soli 9 minuti dal suo ingresso in campo, Peter Crouch risolve una mischia in area, battendo il portiere. La delusione sui volti dei tifosi londinesi è alta ma, proprio al ’90, Andrew Carroll, a sorpresa, fa esplodere il pubblico con un micidiale destro nell’angolino. Nel recupero, altro gol annullato agli Hammers, con Chicharito Hernandez che ha commesso un fallo prima di depositare la palla in rete. #FinoAllaFine

Curiosità

Con 44 reti, Sadio Mané (Liverpool) è il senegalese più prolifico nella storia della Premier League.

Mohamed Salah è il terzo giocatore nella storia del Liverpool ha raggiungere almeno 40 reti stagionali e l’ottavo a realizzarne almeno 30.

Prossimo turno

La Premier League torna già martedì e mercoledì, con i due anticipi del 35esimo turno, che vedranno il Brighton ospitare il Tottenham e il Manchester United giocare in casa del Bournemouth. Le altre gare, invece, si giocheranno nel weekend: infatti, sabato, l’Arsenal ospiterà il West Ham, mentre il Liverpool andrà in casa del West Bromwich Albion; domenica, invece, il Manchester City ospiterà lo Swansea. Ecco le altre gare del turno: Leicester-Southampton, Watford-Crystal Palace, Stoke-Burnley, Everton Newcastle. Nel mezzo, mercoledì sera, Burnley-Chelsea. recupero della 31esima giornata.

Classifica

Manchester City* 87 pt.; Manchester United* 71 pt.; Liverpool 70 pt.; Tottenham* 67 pt.; Chelsea* 60 pt.; Arsenal* 54 pt.; Burnley* 52 pt.; Leicester* 43 pt. Everton 42 pt.; Newcastle* 41 pt.;  Bournemouth 38 pt.; Watford 37 pt.; Brighton*, Huddersfield, West Ham* 35 pt.; Crystal Palace 34 pt.; Swansea* 33 pt.; Southampton* 28 pt.; Stoke City 27 pt.; West Bromwich 24 pt.

*una partita in meno

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI