Eccoci finalmente giunti ad uno degli appuntamenti più attesi del mondo calcistico nel periodo natalizio, il turno di Premier League del Boxing Day, quest’anno valevole per il ventesimo turno, il primo del girone di ritorno. Nell’anticipo del pomeriggio, il Tottenham, trascinato da uno straordinario Harry Kane, ha strapazzato il Southampton. Poi, nel pomeriggio, vittoria per il Chelsea contro il Brighton, mentre il Manchester United pareggia a fatica contro il Burnley. Vince anche il Liverpool, che rifila ben 5 reti al povero Swansea. Infine, nei due posticipi

E, ora, vediamo in dettaglio cosa è successo #OltreLaManica.

 

Tottenham Hotspur – Southampton 5-2

E’ il giorni di Harry Kane a Wembley che, con la seconda tripletta in 4 giorni, regala i 3 punti al Tottenham Hotspur contro il Southampton e batte il record di gol in Premier League in un anno solare di Alan Shearer, diventando anche il momentaneo capocannoniere del campionato e il miglior marcatore europeo del 2017. Gli Spurs partono subito forte, schiacciando gli ospiti nella loro area e, al ’21, passano, con Harry Kane che devia di testa la punizione di Christian Eriksen. La timida reazione dei Saints, che porta Sofiane Boufal vicino al gol, viene spenta al ’39, quando l’Uragano si ripete e trova il raddoppio sotto porta. Ad inizio ripresa, gli uomini di Mauricio Pochettino chiudono i giochi con le reti di Dele Alli ed Heung-Min Son, che portano il risultato sul 4-0 al ’51. Poco dopo, però, Boufal prova a riaprire la gara ma, al ’63, Kane trova la tripletta che chiude i giochi. Inutile la rete nel finale di Dusan Tadic. #RecordBreaker

Harry Kane, 23 anni: ennesimo record battuto per lui.

Bournemouth – West Ham United 3-3

Gol e spettacolo al Dean Court, dove Bournemouth e West Ham United regalano una partita emozionante, che termina con il risultato di 3-3. Ad aprire la gara in favore degli ospiti, al ‘7, ci pensa James Collins che, su corner, di testa, anticipa tutti e insacca alle spalle del portiere. Immediata, la reazione delle Cherries, che trovano il pari alla mezz’ora, con Dan Gosling che ribatte in rete un pallone respinto dal portiere. I padroni di casa non demordono e provano a prendere in mano la gara con Joshua King, che in più occasioni impegna il portiere. Vantaggio che arriva, poi, al ’57, con Nathan Ake che manda in rete un pallone vagante in area di rigore. Nel finale, però, gli Hammers ribaltano il risultato, con una doppietta di Marko Arnautovic che, prima, viene aiutato da una papera del portiere, poi, lo fulmina con un tiro dal limite. Quando tutto sembra perduto, però, al ’90+3, Callum Wilson trova il definitivo pareggio di testa. #HappyChristmas

Chelsea – Brighton Hove & Albion 2-0

Fatica ma passa il Chelsea di Antonio Conte, che a Stamford Bridge, batte 2-0 il Brighton Hove & Albion che, per buona parte di gare, riesce ad imbrigliare i londinesi nella propria rete di marcature. Ad inizio ripresa, però, il muro dei Seagulls crolla, quando Cesar Azpilicueta trova Alvaro Morata in area, il quale non perdona agli ospiti l’unica occasione concessa. Poco dopo, è un altra asse spagnola a trovare il raddoppio: infatti, Cesc Fabregas crossa in area, trovando il colpo di testa di Marcos Alonso, che batte il portiere. A quel punto, gli ospiti si arrendono, con i Blues che sfiorano in più occasioni il terzo gol. A fine gara, arrivano i tre punti, con il Manchester United sempre più vicino. #CremaCatalana

Huddersfield Town – Stoke City 1-1

Partita equilibrata al Kirkless Staidum, dove Huddersfield Town e Stoke City non vanno oltre l’1-1. Padroni di casa subito in vantaggio al ’10, con Tom Ince che calcia da fuori area, non lasciando scampo al portiere. Immediata la risposta dei Potters, che ci provano in più occasioni con Ryan Shawcross e Maxim Choupo-Moting. Nel finale della prima frazione, proprio quest’ultimo si vede annullare il gol del pareggio per fuorigioco. Il pareggio, però, arriva ad inizio ripresa, al ’60, quando l’egiziano Ramadan Sobhi batte il portiere con un gran tiro a giro. #BottaERisposta

Manchester United – Burnley 2-2

Questa volta ci ha pensato Jesse Lindgard a salvare la faccia del Manchester United di Josè Mourinho, che conferma di non passare un ottimo periodo anche contro il Burnley all’Old Trafford. Pronti via, e i Claret sono già in vantaggio al ‘3, quando Ashley Barnes risolve una mischia in area. I Red Devils non riescono a reagire, e gli ospiti fanno la gara trovando il raddoppio al ’25, quando Steven Defour batte David De Gea con una punizione incredibile.  Nella ripresa, lo Special One inserisce Lindgard che, al ’53, devia in porta un tiro di Ashley Young, riaprendo la gara. I gallesi, però, resistono e combattono, sfiorando più volte il terzo gol, ma cadono al ’90+1, quando ancora Lindgard risolve una mischia in area trovando il definitivo 2-2. #SalvataggioInExtremis

Jesse Lindgard, 25 anni: doppietta per lui contro il Burnley.

Watford – Leicester City 2-1

A Vicarage Road, è andata in scena la sfida tra Watford e Leicester City, che ha visto prevalere gli uomini di Marcos Silva. Eppure, le Foxes erano partite decisamente meglio, con Jamie Vardy, prima, che ha sbagliato una clamorosa occasione da gol, e Riyad Mahrez, poi, che, al ’37, a siglato il vantaggio di testa. Immediata, però, la risposta dei padroni di casa che, nel finale del primo, trovano il pareggio con Molla Wague, che risolve una mischia in area. Nella ripresa, la gara si chiude subito al ’65, con un clamoroso autogol del portiere Kasper Schmeichel, che devia il pallone nella propria porta. #ChristmasPresent

West Bromwich Albion – Everton 0-0

Pareggio a reti bianche, invece, all’Hawthorns, dove West Bromwich Albion ed Everton non vanno oltre lo 0-0. Partita davvero priva di emozioni, ottima per stimolare il pisolino pomeridiano post-abbuffata. L’unica emozioni della gara è arrivata intorno al ’20, quando Craig Dawson ha sfiorato la traversa con un gran colpo di testa. #Zzzz

Liverpool – Swansea City 5-0

Ad Anfield non c’è alcun miracolo natalizio, e il Liverpool si sbarazza in modo più che agevole dello Swansea City. I Reds passano in vantaggio già dopo 6 minuti, con il brasiliano Philippe Coutinho che segna un gol incredibile da fuori area di rigore. Gli uomini di Jurgen Klopp, poi, continuano a fare la gara, sprecando svariate occasioni nel primo tempo. Nella ripresa, però, dilagano: prima, Roberto Firmino insacca da pochi passi; poi, al ’65, ci pensa il diciannovenne Trent Alexander-Arnold a trovare il terzo gol con un missile sotto l’incrocio dei pali; poco dopo, nel finale, arrivano un’altra rete di Firmino e il pokerissimo di Alex Oxlade-Chamberlain. #ScalaReale

Roberto Firmino, 26 anni: doppietta per lui contro lo Swansea.

Newcastle United – Manchester City 0-1

Non vuole più fermarsi il City di Guardiola, che vola a +15 sulle inseguitrici grazie alla vittoria di misura sul Newcastle. Il gol decisivo porta la firma alla mezz’ora di Raheem Sterling, giocatore che nelle ultime settimane sta facendo la differenza e lanciando i citizens sempre più su. #perunpugnodiSterling

Crystal Palace – Arsenal 2-3

Non poteva che essere una partita rocambolesca quella che chiudeva questo speciale boxing day. Il derby di Londra tra Palace e gunners se lo aggiudica la squadra di Wenger, che come al solito schiera una formazione abbastanza improponibile ma vince grazie al talento dei tre davanti. Ospiti avanti grazie a Mustafi, vero e proprio bomber aggiunto. A rovinare i giochi ci pensa Townsend, che al 49′ ristabilisce la parità. Ma ecco che poi sale in cattedra Sanchez e con una doppietta salva Wenger dalla sconfitta. Inutile il gol nel finale di Tomkins. #donttouchmyAlexis

Curiosità

Con 56 gol in 52 partite ufficiale, Harry Kane (Tottenham) diventa il miglior marcatore d’Europa. Superato Lionel Messi (Barcellona), fermo a 52.

Con 39 reti in Premier League nel 2017, Harry Kane (Tottenham) diventa il miglior marcatore in un anno solare di Premier League. Battuto il precedente record di Alan Shearer (Blackburn, 1995) di 36 reti.

Il Liverpool non perde una gara nel giorno del Boxing Day dal lontano 1986.

 

Prossimo turno

La Premier League non si ferma proprio mai, e torna nell’ultimo weekend del 2017. Il Chelsea di Antonio Conte ospiterà lo Stoke City, mentre il Liverpool incontrerà il Leicester. Sfida abbordabile anche per il Manchester United, che ospiterà il Southampton ad Old Trafford. Nei posticipi dell’ultimo giorno dell’anno, invece, trasferte per Manchester City e Arsenal, che affronteranno rispettivamente Crystal Palace e West Bromwich. Ecco le altre gare del turno: Huddersfield-Burnley, Newcastle-Brighton, Watford-Swansea. Posticipata, invece, la sfida fra Tottenham e West Ham, che si giocherà il 4 gennaio.

Classifica

Manchester City 58 pt.; Manchester United 43 pt.; Chelsea 42 pt.; Liverpool 38 pt.; Tottenham 37 pt.; Arsenal 37 pt.; Burnley 33 pt.; Leicester, Everton 27 pt.; Watford 25 pt.; Huddersfield 23 pt.; Brighton 21 pt.; Stoke City 20 pt.; Southampton 19 pt.;  Newcastle, Crystal Palace, West Ham 18 pt.; Bournemouth 17 pt.; West Bromwich  15 pt,;  Swansea 13 pt.

 

Per vedere cosa è successo nello scorso turno, clicca qui.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96) e Gabriele Amerio