La Premier League non si ferma mai e, nelle serate di martedì e mercoledì è tornato con il Midweek, il turno infrasettimanale valevole per la quattordicesima giornata. Nella serata di martedì, il Manchester United batte 4-2 il Watford, al termine di una partita spettacolare, mentre il Tottenham cade clamorosamente contro il Leicester City. Mercoledì sera, invece, vincono Arsenal e Liverpool, che approfittano dello scivolone degli Spurs, mentre il Chelsea  vince a fatica con lo Swansea e il Manchester City trova la gioa al ’96 grazie al solito Raheem Stelring. E, ora, vediamo in dettaglio cosa è successo #OltreLaManica.

Brighton Hove & Albion – Crystal Palace 0-0

Finisce in parità e a reti bianche la sfida dell’Amex Stadium fra Brighton Hove & Albion e Crystal Palace. Partita davvero equilibrata fra le Eagles e i Seagulls, che lottano soprattutto a centrocampo, lasciando poco spazio a occasioni da gol. L’unico squillo della gara arriva nel finale, quando, da corner, un colpo di testa di Glenn Murray costringe al miracolo il portiere. #BirdWatching

Leicester City – Tottenham Hotspur 2-1

Perde ancora il Tottenham Hotspur di Mauricio Pchettino che, al King Power Stadium, cade sotto i colpi del Leicester City. Le Foxes partono subito forte, sfiorando subito il vantaggio. Gol che arriva, poi, al ’17, quando Jamie Vardy supera Hugo Lloris con uno splendido pallonetto. La reazione degli Spurs è immediata, ma Kasper Schmeichel para tutto e, allo scadere del primo tempo, Riyad Mahrez trova il raddoppio. Nella ripresa, gli Spurs mettono all’angolo i padroni di casa, ma Christian Eriksen prima, e Harry Kane poi, non riescono a trovare il gol. Gol che viene siglato proprio dall’Uragano al ’79, quando riesce ad accorciare le distanze. Purtroppo, però, è troppo tardi per rimontare, e le Foxes portano a casa i tre punti. #MordiEFuggi

Watford – Manchester United 2-4

Bellissima partita a Vicarage Road, dove il Manchester United batte il Watford di Marco Silva 4-2 a termine di una gara spettacolare. I Red Devils partono subito forte e, al ’19, un destro micidiale di Ashley Young riesce a trafiggere la porta degli Hornets, trovando il vantaggio. Sei minuti dopo, Paul Pogba si guadagna una punizione dai 25-30 metri. Sul pallone va ancora Young, che manda il pallone appena sotto l’incrocio dei pali. Nel finale del primo tempo, poi, arriva i terzo gol con Anthony Martial. Poi, Heurelho Gomes compie un doppio miracolo, prima su Romelu Lukaku, poi su Jesse Lindgard. Ad inizio ripresa, le uniche reazioni da parte degli Hornets arrivano da Richarlison. Nel finale, però, la partita si riaccende: Roberto Pereyra si guadagna un calcio di rigore al ’77, dopo essere stato sgambettato da Marcos Rojo. Dal dischetto va Troy Deeney, che non sbaglia e riapre la gara. I padroni di casa ci credono e, all’84, Andre Carillo mette in area per il francese Abdoulaye Doucouré, che batte David De Gea. Non c’è tempo però per esultare, perché Lindgard si fa tutto il campo da solo e, al termine di una grande azione personale fissa il poker. Numeri da record per lo United, che viaggia ad un ritmo da prima della classe, peccato che non basti… #ForeverYoung

Gran partita del Manchester United, che batte 4-2 la sorpresa Watford.

West Bromwich Albion – Newcastle United 2-2

Finisce in parità anche la sfida fra West Bromwich Albion e Newcastle United. All’Hawthorns, la partita resta priva di emozioni fino ai minuti finale della prima frazione. Al ’45+1, da corner, il gallese Hal Robson Kanu anticipa tutti di testa e insacca alle spalle del portiere. Ad inizio ripresa, al ’56, arriva il raddoppio degli Albions: Matt Phillips crossa in area, dove Sam Field si avventa sul pallone anticipando tutti. La gara sembra chiusa ma gli uomini di Rafa Benitez non demordono e, al ’59, Ciaran Clark anticipa tutti di testa e rimette in partita i Magpies. L’assalto dei Bianconeri continua fino al finale di gara, quando, al termine di una mischia, Jonny Evans devia il pallone nella propria porta. #Comeback

Arsenal – Huddersfield Town 5-0

Una vera e propria scampagnata per l’Arsenal di Arsène Wenger, che passeggia sull’Huddersfield Town con un secco 5-0. La partita è davvero senza storia fin da subito, poiché, dopo meno di 180 secondi, i Gunners sono già in vantaggio grazie ad Alexandre Lacazette, che sfrutta al massimo la prima occasione della partita. Il pressing dell’Arsenal continua, e solo il portiere dei Terriers evita il collasso dei suoi già nei primi 45 di gara. Nella ripresa, l’ex-Lione lascia spazio ad Olivier Giroud. Proprio lui, aprirà una serie di gol che va dal ’68 al ’72 e chiude la gara: prima di tutto, Mesut Ozil mette in area, dove trova il francese che anticipa tutti e deposita il pallone in rete; poi, un minuto più tardi, sempre l’ex-Real Madrid, serve Alexis Sanchez, che non si fa pregare e calcia di prima intenzione trovando il gol del 3-0; infine, lo stesso Ozil cala il poker con un gran tiro da fuori area. Nel finale, ancora gioia per Giroud che, servito da Kolasinac, trova la rete del 5-0. #SognoOSonDesto?

Bournemouth – Burnley 1-2

Rialza la testa il Burnley dopo il ko con l’Arsenal e, al Dean Court, batte il Bournemouth. I gallesi partono subito forte, e mettono sotto pressione le Cherries. L’assalto porta i suoi frutti al ’37, quando il solito Chris Wood riesce a ribadire un rete un pallone respinto dal portiere. Ad inizio ripresa, Robbie Brady trova il raddoppio con un gran destro da fuori area. I Rossoneri, però, non demordono e, al ’79, riaprono la gara con Joshua King. La rete, però, arriva troppo tardi, e i Claret portano a casa i tre punti.  #FromWalesWithLove

Wayne Rooney, 32 ann: una tripletta per lui contro il West Ham.

Everton – West Ham United 4-0

Vittoria straripante e strabordante dell’Everton, che batte con un secco 4-0 il West Ham United di David Moyes. La partita si mette subito male per gli Hammers: al ’18, Joe Hart stende un avversario in area, e costringe l’arbitro a fischiare il calcio di rigore. Dal dischetto va Wayne Ronney, che si fa ipnotizzare dal portiere. ma si fa trovare pronto sulla ribattuta. Alla mezz’ora, Wazza trova anche il raddoppio, con un gran tiro da fuori area che non lascia scampo a Joe Hart. Ad inizio ripresa, la gara sembra potersi riaprire, quando Ashley Williams provoca un calcio di rigore in area dei Toffees. Dal dischetto, però, l’argentino Manuel Lanzini si fa ipnotizzare da Jordan Pickford. Pochi minuti più tardi, Rooney corona al meglio la sua serata, con uno spettacolare gol da oltre 50 metri che sorprende il portiere degli Hammers. Poco dopo, arriva anche la quarta rete di Gylfi Sigurdsson. Ottima vittoria per l’Everton, che deve provare a risalire. #MagicWazza

Stoke City – Liverpool 0-3

Partita senza storia al Bet365 Stadium di Stoke-On-trent, dove il Liverpool strapazza 3-0 lo Stoke City. Gli uomini di Jurgen Klopp prendono in mano sin da subito la gara, subendo poco le ripartenze dei Potters, che non si fanno mai pericolosi di fronte a Simone Mignolet. La gara si sblocca al ’17, quando Dominic Solanke pesca Sadio Mané in area: il senegalese non si fa pregare e deposita la palla in rete. Da lì in poi, il Liverpool si limita a controllare la gara. Le altre due reti, arrivano nel finale, e le mette a segno il solito Mohammed Salah: al ’77, si fa trovare pronto in area di rigore, e fulmina il portiere; all’83, invece, al termine di una fuga solitaria, deposita il pallone in rete senza problemi. Ottima vittoria per i Reds, che scavalcano il Tottenham! #UnOasiNelDeserto

Chelsea – Swansea City 1-0

Soffre, lotta e porta a casa il risultato il Chelsea di Antonio Conte che, a Stamford Bridge, batte di misura (1-0) uno Swansea City che fa la sua bella figura in casa dei campioni in carica. I gallesi si sanno chiudere e difendere bene, e mettono in seria difficoltà i Blues, cercando di colpirli con le loro ripartenze. Le occasioni piàùclamorose, però, le hanno i londinesi, che sprecano clamorosamente in diverse situazioni, soprattutto con Pedro Rodriguez e Alvaro Morata. La rete che decide la gara arriva al ’55, con il tedesco Antonio Rudiger che anticipa tutti di testa e deposita la palla alle spalle del portiere degli Swans. #Warriors

 

 Manchester City – Southampton 2-1

Vittoria all’ultimo respiro del Manchester City che, con una rete al ’96, batte 2-1 il Southampton infrangendo i sogni di rimonta dei cugini dello United sul nascere. Fin da subito, i Citizens fanno la gara, schiacciando gli avversari nella loro metacampo e provando a trovare il gol in più occasioni con i tentativi di Sergio Aguero e Illkay Gundogan. La gara, però, si sbloccherà nella ripresa, con un tiro di Kevin De Bruyne su punizione che viene deviato da un difensore dei Saints e inganna il portiere. Nel finale, però, dopo dei clamorosi errori di Gabriel Jesus sotto porta, gli ospiti trovano il pareggio al primo affondo, con Oriol Romelu che, in area, non lascia scampo a Ederson. Quanto tutto sembrava finito – e dalle parti di Old Trafford qualcuno stava già festeggiando – però, ci pensa il solito Raheem Stelring con un gran tiro dai 20 metri che fa esplodere di gioia l’Etihad Stadium e consolida il posto degli uomini di Pep Guardiola in cima alla classifica. #BoulevardOfBrokenDreams

30Raheem Sterling, 23 anni: un altro gol nel finale per lui. Sempre più decisivo. 

Curiosità

3 minuti e 58 secondi: è il tempo trascorso fra il secondo e il quarto gol dell’Arsenal contro l’Huddersfield.

Wayne Rooney (Everton) è tornato a segnare una tripletta in Premier League dopo 2272 giorni.

Record di punti per il Manchester City: è la prima volta che una squadra arriva a 40 punti dopo 14 giornate dal lontano 1961-1962 (Tottenham).

Prossimo turno

La Premier League torna nel weekend, come al solito. Sabato, il Chelsea ospiterà il Newcastle a Stamford Bridge, mentre il Liverpool andrà a Brighton. Il Tottenham, invece, affronterà la sorpresa Watford, mentre il big match di giornata vedrà impegnati Arsenal e Manchester United (sabato alle 18,30 all’Emirates). Domenica, invece, il Manchester City ospiterà il West Ham. Ecco le altre gare: Everton-Huddersfiled, Leicester-Burnley, Stoke City-Swansea, West Bromwich-Crystal Palace e Bournemouth-Southampton.

Classifica

Manchester City 40 pt.; Manchester United 32 pt.; Chelsea 29 pt.; Arsenal 28 pt.; Liverpool 26 pt.; Burnley 25 pt.;  Tottenham 24 pt.; Watford 21 pt.; Leicester, Brighton 17 pt.; Southampton 16 pt.;  Newcastle, Huddersfield, Everton  15 pt.; Bournemouth 14 pt.; Stoke City 13 pt.; West Bromwich 12 pt.; West Ham 10 pt.; Swansea, Crystal Palace 9 pt.

 

Per vedere cosa è successo nello scorso turno, clicca qui.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI